Qual è il lavoro più richiesto nel 2020?

2020: quale sarà il lavoro più richiesto? image 2020: quale sarà il lavoro più richiesto?
Pubblicato 4 Marzo

2020: quale sarà il lavoro più richiesto?


Gli universitari prossimi a concludere il proprio percorso, o già laureati, vogliono capire quale sbocco lavorativo offrano le facoltà che hanno frequentato.

La buona notizia è che esiste un possibile equilibrio tra fare il lavoro che si ama o per cui ci si sente portati e ottenere un contratto di assunzione. Bisogna però studiare il giusto mix tra i dati di mercato, cioè le vere opportunità di lavoro offerte dalle aziende, e le proprie aspirazioni.

La generazione dei vostri genitori, ad esempio, vi ha insegnato  a seguire inclinazioni e passioni senza tener conto degli scenari legati alla domanda e offerta di lavoro. Fare i conti con la realtà però non è così traumatico come sembra. Esistono infatti competenze nuove sempre più richieste. 

Secondo il report sul fabbisogno di personale curato da Unioncamere-Excelsior per il periodo 2019-2023, ci sono specifiche categorie e classi universitarie che avranno più di altre un’alta richiesta da parte del mercato. Dalle tabelle è possibile isolare il numero e il tipo di lavoro più richiesto anche per un solo anno, ad esempio il 2020.


Vediamo allora quali profili e quali facoltà garantiranno un posto di lavoro entro la fine dell’anno in corso: 


1. Commercio e terziario

E’ un settore trasversale a molte industry, ma essenzialmente riguarda le strategie legate alla vendita e commercializzazione di prodotti sia nel settore dei beni di largo consumo sia nel comparto luxury goods e dei servizi ad essi connessi anche in ambito banking, fintech e e-commerce. Le aziende con divisioni commerciali e dipartimenti per l’elaborazione delle strategie go-to-market hanno grande bisogno di profili da inserire.

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 88 mila

Profili ricercati: store manager, digital marketing specialists, laureati in economia e marketing, accountant, consulenti direct, software developer, e-commerce specialists, fintech specialists.

Indirizzi universitari: Economia e Commercio, Business Administration, Marketing e Comunicazione, Ingegneria Gestionale, Retail Management, Giurisprudenza, Finance, Fintech, Scienze bancarie e assicurative.


2. Sanità, care assistance e servizi alla persona e agli animali

E’ il comparto che subirà la maggior crescita in futuro a causa dell’invecchiamento della popolazione della necessità di predisporre servizi e sistemi di tutela per le fasce più deboli o fragili. Non solo in ambito medico sanitario ma anche dell’assistenza e delle cure per gli animali.

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 78.400

Profili ricercati: medici, infermieri, assistenti e caregiver, health manager, veterinari, assistenti sociali.

Indirizzi universitari: Medicina, Scienze infermieristiche, Veterinaria, Scienze motorie e riabilitative. Scienze delle formazione, Psicologia.


3. Facility management e servizi avanzati alle imprese

Si tratta di tutto il comparto a supporto di intere industry con servizi specializzati e di consulenza - quali appunto quelli erogati da società di consulenza come KPMG o da gruppi ingegneristici che aiutano le aziende nei settori più disparati, primo fra tutti la logistica  - e che avrà bisogno di personale sia operativo sia manageriale. Il grande obiettivo è aiutare le imprese a diventare più green ed ecosostenibili e ad aumentare il livello di integrazione digitale. 

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 61 mila

Profili ricercati: Ingegneri gestionali, consulenti HR, consulenti finanziari, business development manager, statistici, data scientists, ingegneri informatici, laureati in economia aziendale, business and administration, e-mobility experts. 

Indirizzi universitari: Ingegneria Gestionale, Economia e Management, Business Administration, Finance, Automotive e ingegneria dell’autoveicolo, Logistica e Trasporti, Ingegneria elettronica, Ingegneria elettrica, Matematica e Statistica, Data Science.


4. Finanza, Fintech, Assicurazioni e Insuretech

Il settore delle imprese assicurative e dei servizi bancari stanno conoscendo una trasformazione digitale senza pari. Per traghettare queste industrie nell’era 4.0 servono persone con competenze multidisciplinari e profili in grado di gestire i nuovi servizi creati online.

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 58  mila 300

Profili ricercati: Attuari, statistici, matematici, ingegneri informatici, big data scientists, data scientists, software developer, net developer, cyber security experts, digital specialists, consulenti direct, consulenti insurance, consulenti IT.

Indirizzi universitari: Matematica e Statistica, Ingegneria informatica, Ingegneria delle telecomunicazioni, Data Science, Big Data Analysis, Economia, Giurisprudenza, Management delle assicurazioni, Cybersecurity, Scienze Bancarie e Assicurative.

Sbocchi lavorativi: leggi il nostro approfondimento Lavorare nel settore bancario e fintech

Opportunità di carriera: annunci di stage e lavoro nel settore bancario

Aziende: UniCredit, BNP Paribas, Generali, Crédit Agricole, FCA Bank


5. Turismo, accoglienza, viaggi e ristorazione

Sia nel 2020 sia negli anni a venire il comparto dei servizi legati all’accoglienza e ai viaggi e alla ristorazione crescerà creando nuovi posti di lavoro legati soprattutto alla capacità di innovare e integrare i servizi offline con le piattaforme di prenotazione e gestione del turismo online, sia in proprio sia attraverso servizi terzi (Booking, Expedia, Airbnb ecc…).

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 52  mila 400

Profili ricercati: Manager della ristorazione e personale di sala, Enologi, manager di aziende vitivinicole e consulenti del vino per i ristoranti, Comunicatori e consulenti per il mondo food, Esperti di sicurezza alimentare, hospitality manager, tourism designer, e-commerce specialists.

Indirizzi universitari: Economia e Management, Hospitality Business Administration, Marketing e comunicazione, Scienze della comunicazione, Digital Marketing, Scienze enogastronomiche, Agraria, Enologia.


6. Istruzione e formazione

Largo a insegnanti, docenti e formatori sia per i gradi della scuola obbligatoria sia per i corsi di formazione permanente o continua all’interno delle aziende che sono il vero bacino di assorbimento dei nuovi posti di lavoro creati in questo comparto.

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 45  mila 800

Profili ricercati: Educatori, formatori scuola dell’infanzia, insegnanti scuola elementare, medie, licei e università, insegnanti di sostegno, pedagogisti, traduttori, linguisti, filosofi, psicologi del lavoro, comunicatori, giornalisti, consulenti legali, sociologi, formatori professionali per le aziende, Industria 4.0 experts.

Indirizzi universitari: Scienze della formazione, Lettere e Filosofia, Storia, Scienze Politiche, Giornalismo, Lingue, Management del Terzo Settore e no-profit, Giurisprudenza, Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, Scienze pedagogiche, Sociologia, Ingegneria informatica.


7. Costruzioni, edilizia ed ingegneria

E’ un settore inaspettatamente in fase di nuovo sviluppo grazie alla spinta green ed ecosostenibile per la costruzione di strutture e infrastrutture e dell’applicazione, nel campo manifatturiero, della conversione a Industria 4.0.

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 28  mila 700

Profili ricercati: Ingegneri edili, ingegneri civili, architetti, designer, esperti di CAD e software di modellazione 2d e3d, matematici, fisici, ingegneri meccatronici e dell’automazione.

Indirizzi universitari: Ingegneria civile, Architettura, Matematica e Statistica, Fisica, Ingegneria dell’automazione, disegno industriale, design, Ingegneria informatica.


8. Logistica e trasporti

E’ il settore che, grazie all’e-commerce e ai sistemi e-payment, sta subendo le trasformazioni più importanti nel mondo dei servizi. Per questo aziende come Amazon, DHL e Poste italiane assumono profili in grado di accompagnare il processo innovativo.

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 22  mila 500

Profili ricercati: Operatori e tecnici logistici, import-export manager, ingegneri robotici, ingegneri dell’automazione, ingegneri gestionali, ingegneri informatici, software developer, net developer, manager dei trasporti, data analysts, statistici, data scientists.

Indirizzi universitari: Ingegneria gestionale, economia e business management, ingegneria robotica, ingegneria dell’automazione, ingegneria meccanica, ingegneria meccatronica, logistic management, ingegneria informatica, big data analysis, data science. statistica, matematica.

Sbocchi lavorativi: leggi il nostro approfondimento Lavorare nei trasporti e nella logistica: opportunità di carriera e profili richiesti


9. Manifattura, macchinari industriali e robotica

In questo caso i posti di lavoro sono destinati a profili altamente qualificati per la progettazione e costruzioni di macchine industriali e processi di produzione di filiera, specie nel campo della logistica e della robotica applicata oltre che dell’aerospazio e del settore navale.

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 18  mila 500

Profili ricercati: Ingegneri edili, ingegneri civili, architetti, designer, esperti di CAD e software di modellazione 2d e3d, matematici, fisici, ingegneri meccatronici e dell’automazione.

Indirizzi universitari: Ingegneria gestionale, economia e business management, ingegneria robotica, ingegneria dell’automazione, ingegneria meccanica, ingegneria informatica, meccatronica, big data analysis, data science. statistica, matematica.


10. Energia e public utilities

La produzione e la fornitura di energia a basso impatto e in forma rinnovabile è la nuova sfida che l’Italia, e non solo l’Italia, dovrà affrontare nei prossimi anni. Per questo le aziende del settore stanno investendo molto in ricerca e sviluppo per restare competitive e, ad esempio, ottimizzare la connessione dei device e delle infrastrutture che garantiscono i servizi dei provider ai singoli utenti. 

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 11 mila 200

Profili ricercati: biotecnologi, chimici, ingegneri biochimici, ingegneri petrolchimici, farmaceutici, metrologi, fisici, biologi, ingegneri ambientali ed energetici, ingegneri gestionali, economisti ed utility manager.

Indirizzi universitari: Biotecnologie, Biologia, Farmacia, Chimica, Ingegneria biomedica, Ingegneria ambientale, ingegneria energetica, Matematica, Fisica, Ingegneria Gestionale, Economia e Finanza, Business Administration, Logistica, Data Science, Big Data e IoT.

Sbocchi lavorativi: leggi il nostro approfondimento Lavorare nel settore energetico


11. Biotecnologie, chimica e chimica farmaceutica

La ricerca e lo sviluppo in ambito medico-scientifico apre nuove prospettive di lavoro per chi abbia scelto un percorso STEM, e questo grazie all’applicazione delle scoperte in settori anche non direttamente legati al campo health e della sanità. Basti pensare all’ingegneria biomedica applicata all cibo e all’agricoltura fino alle nanotecnologie e ai prodotti per il settore petrolchimico.

Numero posti di lavoro disponibili stimati: 9 mila 500

Profili ricercati: biotecnologi, chimici, ingegneri biochimici, ingegneri petrolchimici, farmaceutici, metrologi, fisici, biologi, ingegneri ambientali ed energetici

Indirizzi universitari: Biotecnologie, Biologia, Farmacia, Chimica, Ingegneria biomedica, Ingegneria ambientale, ingegneria energetica.

Sbocchi lavorativi: leggi il nostro approfondimento Lavorare nell'industria chimico-farmaceutica


 
Sei alla ricerca di un'opportunità di carriera in linea con il tuo percorso di studi? Entra in tutored ed esplora tutte gli annunci di stage e lavoro disponibili. 

Vedi tutti

Le opportunità di carriera più popolari su tutored