Amazon Campus Challenge: un'opportunità da grandi per i piccoli

Amazon Campus Challenge: un'opportunità da grandi per i piccoli  image Amazon Campus Challenge: un'opportunità da grandi per i piccoli
Pubblicato 8 Settembre

Se cerchi un'opportunità per metterti in mostra nel digitale, allora questa challenge di Amazon fa al caso tuo.

 

Se siete appassionati di digitale, il nome di questa competizione non giungerà senz'altro nuovo alle vostre orecchie. L'Amazon Campus Challenge, la cui 2a edizione italiana si è conclusa il 17 giugno con la vittoria di Sara Marvataj e Leonardo Rossi, studenti di Filosofia all'università di Brescia, rappresenta una grande opportunità per mettersi in campo in un progetto ambizioso, ma alla portata di tutti. E, inutile negarlo, il nome di Amazon dietro a questa competizione non può che far gola a chiunque, interessato a una carriera nel digitale, desideri arricchire il proprio curriculum. Ma, di preciso, in cosa consiste l'Amazon Campus Challenge?

 

Amazon Campus Challenge: la digitalizzazione delle PMI

 

L'Amazon Campus Challenge rappresenta un'opportunità di innovazione e crescita per le piccole e medie imprese che, ancora legate a strategia di commercializzazione tradizionale, vogliano trasferire (ma sarebbe meglio dire aggiungere) una parte del proprio commercio online, sul marketplace di Amazon ma non solo: la creazione di un sito online, una campagna di advertising sono tutti mezzi leciti per il successo. Per i partecipanti, giovani universitari con spirito d'iniziativa e voglia di fare, si tratta di un'opportunità di guidare questa transizione, con le loro idee e la loro freschezza, e di scrivere un capitolo importante del loro CV. 

Per rimanere competitivi in un mondo che si sta sempre più trasferendo sulla rete, anche le realtà più piccole e tradizionali devono aggiorarsi; e nessuno è escluso a priori dalla possibilità di questa evoluzione. Il titolare della PMI seguita dalla squadra vincente della 2a edizione gestisce L'Angolo del Benessere, un piccolo negozio di Lonato sul Garda (BS), che si occupa di vendita al dettaglio di materassi, doghe, poltrone relax e cuscini. Grazie all'opera del Dream Team di Brescia, formato da due studenti universitari come noi e come voi, il fatturato è incrementato in poco tempo, e Amazon li ha insigniti di questo importante riconoscimento.

 

Amazon Campus Challenge: le fasi

In attesa dell'annuncio della terza edizione (controllate sul sito ufficiale se non ve lo volete perdere!), passiamo in rassegna in modo breve e sintetico le fasi che accompagnano questa sfida: 

1) Iscrivi il tuo team: Forma un team di 2-5 studenti con competenze trasversali. Verifica le condizioni per la partecipazione nel Regolamento!I requisiti riguardano l'iscrizione a un'università italiana, e l'essere disponibili durante il periodo dell'Amazon Campus Challenge! 

2) Registra il tuo team e ricerca l'azienda: in questa fase, dovrai contattare aziende locali per convincere una di loro a lanciarsi nella Challenge insieme al tuo team. L'azienda deve essere basata in Italia e in passato non può aver venduto i suoi prodotti su Amazon.

3) Inizia le vendite on-line: il nome dice tutto. Dovrai accompagnare l'azienda partner nella sua svolta digitale, dalla creazione di pagine prodotto al monitoraggio delle performance. Se necessario, dovrai aiutare a impostare un procedimento per la spedizione degli ordini, e a rispondere ai feedback dei clienti. Le aziende potranno adottare strumenti di marketing, come i Prodotti Sponsorizzati, per far decollare le vendite. Avrai tempo all'incirca 2 mesi (durante la seconda edizione, le vendite registrate andarono da marzo a maggio).

Ricordati di inviare il business plan entro la data di fine vendite.

4) Presentazionale finale: i 5 team che avranno ottenuto il voto totale migliore nella fase di vendita on-line e business plan, si qualificheranno per la finale che si terrà nella sede italiana di Amazon, dove dovranno presentare la loro esperienza e la loro strategia di vendita davanti ad una una giuria di esperti. L'anno scorso, questi 5 team sono emersi fra gli oltre 70 (per un totale di 300 studenti) che si erano messi in gioco con altrettante aziende in questa competizione. 

Nella seconda edizione, per il primo posto era previsto un montepremi di 10.000 euro. Per il secondo, 7.000. Per il terzo, 5.000. Per il quarto e il quinto, 3.000 euro. Insomma, una gratificazione non solo per la propria carriera, ma anche per il portafoglio!

 

 

 

 

Potrebbe interessarti: