Tutored incontra Antonio, Product Marketing Manager Internet of Things and Digital Services in Olivetti

Antonio, Product Marketing Manager Internet of Things and Digital Services in Olivetti image Antonio, Product Marketing Manager Internet of Things and Digital Services in Olivetti
Pubblicato 5 Gennaio

Lavorare nell'innovazione digitale: l'esperienza di Antonio tra IoT e Artificial Intelligence


Tutored è il punto di incontro tra studenti, giovani laureati e aziende. All’interno della nostra piattaforma, i membri hanno la possibilità di scoprire gli sbocchi lavorativi in base al loro percorso di studi, conoscere grandi aziende e candidarsi alle numerose opportunità di stage, lavoro e graduate program. La nostra community è formata da giovani uniti dall'ambizione. Su Tutored, raccontiamo le loro storie ed esperienze, con l'obiettivo di ispirare i più giovani e dare un'idea concreta del mondo del lavoro.

In quale università hai studiato e quale percorso di studi hai scelto?

Ho frequentato l’Università degli Studi di Salerno, sia per quanto riguarda la laurea triennale che la specialistica. Nello specifico, ho scelto economia aziendale per la triennale e Management Strategico per la specialistica.


Quale attività extra-universitaria pensi sia stata davvero importante per la tua carriera?

 

Credo che qualsiasi attività che vada oltre alla routine universitaria possa dare non solo un vantaggio competitivo nel mondo del lavoro ma anche un “boost” sulla crescita personale dello studente.

Durante il periodo universitario ho svolto diversi lavori anche non inerenti al mio percorso accademico, come l’addetto vendita in Decathlon e l’operaio in FCA.

Inoltre ho svolto un Erasmus Traineeship e un internship presso la Banca degli Investimenti in Lussemburgo che mi ha aiutato molto nell’interfacciarmi con persone provenienti da tutta Europa.


Oggi lavori in Olivetti: come ci sei arrivato e come si sono svolte le selezioni? 



Ho risposto ad una job posting sul portale del gruppo TIM e in breve tempo sono stato ricontattato dall’HR di Olivetti che mi ha convocato per un colloquio conoscitivo e successivamente tecnico con il mio futuro responsabile. Devo dire che mi sono trovato immediatamente a mio agio e ho avuto subito la sensazione che sarebbe stata l’opportunità giusta per me.

Olivetti oggi è la Digital farm del Gruppo TIM e sono stato molto attratto dalla possibilità di entrare a far parte di una delle più importanti e storiche aziende dell'industria italiana, incentrata sulla digital transformation e in particolare sull’IoT, Big Data e i digital services…temi che mi hanno sempre appassionato non solo sul piano professionale.


Di cosa ti occupi in qualità di Product Marketing Manager Internet of Things and Digital Services in Olivetti?


Al momento in qualità di PM Marketing in Olivetti mi occupo della gestione lato marketing di diversi verticali IoT che vanno dalla Smart City alla domotica indoor fino a soluzioni di Industria 4.0.

Come Olivetti vogliamo essere attori protagonisti della trasformazione digitale del nostro Paese fornendo servizi e prodotti in tutti gli ambiti in cui la tecnologia e la connettività sono elementi abilitanti.

Prima di arrivare in Olivetti, hai lavorato in realtà molto diverse e varie come IBM, Decathlon, European Investment Bank, HLC Technologies. Come mai? Quale di queste esperienze pensi ti abbia formato maggiormente?

Ognuna di queste esperienze mi ha dato valore a livello professionale e personale creando sempre nuovi stimoli a migliorarmi. Dico che sono state tutte importanti non per semplice retorica ma perché sono state fatte in fasi diverse della mia vita quindi fondamentali per la mia crescita.

In HCL Technologies ho affrontato le mie prime vere prove a livello professionale insieme ad un team molto giovane e stimolante. Nei miei 2 anni in HCL Tech sono cresciuto molto sotto l’aspetto comunicativo nell’interfacciarmi con stakeholder internazionali, nella capacità di presentazione e su tutto ciò che riguarda il Product Management visto che ho avuto la fortuna di confrontarmi all’interno del laboratorio con persone molto competenti.


Il mondo dell'IoT è in forte espansione: perchè, secondo te, uno studente o un neolaureato dovrebbe affacciarsi a questo mondo? Quali sono le opportunità presenti sul mercato e come consigli di muovere i primi passi? 

L’IoT ha nella capacità di raccolta e di utilizzo dei dati da una moltitudine di sorgenti (prodotti industriali, sistemi di fabbrica, veicoli di trasporto…) come output di altissimo valore a vantaggio di una maggiore digitalizzazione e automazione dei processi.

L’IoT in combinazione con Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Big Data Analytics è la disruptive technology dei prossimi decenni, soprattutto con l’avvento imminente del 5G potremo assistere a un vero cambiamento di portata epocale, in grado di rivoluzionare praticamente ogni aspetto della nostra vita: il 5G, abbinato all’IoT, sarà in grado di aprire nuovi orizzonti e sviluppare nuove affascinanti opportunità.

Industria 4.0, Smart city, Smart home, Veicoli a guida autonoma etc. Con l’avvento del 5G ci sarà l’effettiva consacrazione dell’IoT, dato che la nuova rete mobile consentirà la connessione di un numero molto più elevato di device, con un aumento delle prestazioni e un utilizzo più semplice e sicuro.

Per uno studente che si sta affacciando al mondo universitario o cerca uno spunto sul mondo del lavoro, puntare sull’innovazione non è mai un errore vista che è l’unica cosa che riesce a creare infinite opportunità di miglioramento per l’umanità.

Vorrei invitarvi a leggere il mio articolo che coinvolge IoT, Industria 4.0 e Industria delle Auto Elettriche per mostrarvi la potenza disruptive dell’IoT.


Sei un recruiter? Scopri come digitalizzare le strategie di employer branding e recruiting della tua azienda grazia a tutored. Attrai e assumi giovani talenti: scopri Tutored Business.

Ultime opportunità di carriera pubblicate su tutored
Vedi tutti
Vedi tutti