Agile Engineering: come trasferire i concetti della metodologia Agile al mondo Engineering

Agile Engineering: come trasferire i concetti della metodologia Agile al mondo Engineering image
Capgemini Engineering logo
Pubblicato il 5 Luglio

Capgemini Engineering

Negli ultimi anni la progettazione di sistemi complessi si confronta con sfide sempre più incalzanti quali l’altissima competizione e le richieste di maggiore produttività, l’adattamento ad un contesto delocalizzato e in continua evoluzione e la riduzione del “time-to-market” dei nuovi prodotti. Il contesto che si è delineato in seguito alla pandemia ha messo in ulteriore evidenza le fragilità di alcuni settori industriali tradizionali, dimostratisi poco resilienti di fronte alla situazione di crisi. Questo ha accelerato la richiesta di un nuovo paradigma dell’Ingegneria di Sistema cosiddetto “Agile”. 


Tale paradigma, concepito per rendere i processi di sviluppo dinamici, rapidamente adattabili ad un contesto mutevole e in grado di valorizzare appieno le risorse dei team di sviluppo, ha preso rapidamente piede nel mondo dello sviluppo di sistemi software, ma non ha ancora trovato una sua completa declinazione nel contesto dell’Ingegneria di Sistemi complessi tradizionali (come Spazio, Aeronautica, Difesa, Automotive). 


Sono ormai presenti molti esempi di successo, nei quali si è recuperata l’iniziale vocazione dell’Agile alla gestione di progetti complessi e che testimoniano la grande potenzialità di una nuova visione “agile” dell’Ingegneria dei Sistemi, ma è ancora necessaria una sintesi delle strategie vincenti e una loro diffusione su più larga scala.

Tra i progetti con un deciso approccio Agile spicca, in ambito aerospaziale, la costruzione dei satelliti CubeSat, realizzati sulla base di un iniziale progetto della Stanford University della fine 1999 contraddistinto dall’innovativa architettura agile. A partire dal 2012 il progetto è entrato in produzione e ha visto la produzione di più di 75 satelliti e la collaborazione di centinaia di attori tra università, agenzie governative e finanziatori privati, a dimostrazione di come un approccio Agile si sposi perfettamente con progetti su larga scala.


In ambito Automotive troviamo ad esempio il progetto Ford di definizione di un’architettura del sistema elettrico-elettronico con un approccio puramente agile, un progetto fortemente orientato ad aumentare la cyber-security dei veicoli della casa di produzione americana. 


Il nostro Expertise Center Product, Design & Development of Systems Engineering è da sempre impegnato nel supportare i clienti nella strutturazione e innovazione dei propri processi di Ingegneria dei Sistemi. Il nostro intervento si concretizza nel valutare lo stato di maturità dei processi del cliente e di elaborare di concerto la migliore strategia per renderli più efficienti ed efficaci, spesso tramite l’adozione di tool più innovativi o con percorsi mirati di coaching e affiancamento di risorse altamente qualificate. Data la nostra vocazione allo studio di processi innovativi, siamo particolarmente attivi nella definizione di questo nuovo paradigma Agile dedicato all’Engineering tradizionale. Tale impegno si è concretizzato nella creazione e il coordinamento del nuovo gruppo di “Agile System Engineering” presso l’AISE (Associazione Italiana di System Engineering), concepito come un punto di incontro tra diversi attori del mercato italiano (aziende, ingegneri di sistema, università) nel quale elaborare e mettere in comune le migliori strategie Agile da mettere in campo.


Ti piacerebbe entrare a far parte della nostra azienda? Consulta le nostre offerte di lavoro e invia la tua candidatura cliccando qui