Cover image - Career Service
Image - 0 Image - 1 Image - 2 Image - 3
Cover image - Career Service Image - 0 Image - 1 Image - 2 Image - 3
Stage Curricolare

STAGE MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE | Emergency

Milano • Altri
Descrizione

L’Ambulatorio di EMERGENCY, aperto nel 2015, offre gratuitamente servizi di medicina di base e specialistica, educazione sanitaria e orientamento socio-sanitario per facilitare l’accesso al sistema sanitario a chi ne ha bisogno. A partire da aprile 2020 l’intervento di EMERGENCY sul territorio è stato rimodulato in ragione di un potenziamento dei servizi del territorio; lo staff ad oggi è composto da 2 mediatori culturali e 1 infermiere e i servizi offerti sono orientamento socio – sanitario, educazione sanitaria e prestazioni infermieristiche per tutti i cittadini del territorio che vivono in uno stato di indigenza.
 
Castel Volturno è una delle zone a più alta presenza di migranti in Italia: il rapporto dell’Istituto Internazionale per le Migrazioni stima che gli stranieri rappresentino un terzo della popolazione residente. Giorno dopo giorno, abbiamo potuto toccare con mano tutte le difficoltà legate all’accesso alle cure in un territorio dove al degrado urbano si aggiunge la forte presenza della criminalità organizzata.
 
Molti pazienti sono migranti che vivono nell’area, spesso disoccupati che faticano a trovare un lavoro anche a causa delle problematiche endemiche di un territorio difficile. Le patologie che riscontriamo – ipertensione, diabete – sono spesso una diretta conseguenza di una qualità della vita piuttosto bassa e di un’alimentazione scorretta. Vediamo anche uomini impiegati nell’edilizia e nell’agricoltura, spesso in condizioni di pesante sfruttamento.
 
Da fine giugno 2021, offriamo assistenza ai migranti irregolari presenti sul territorio nella prenotazione del vaccino contro il Covid-19. Il nostro staff fornisce supporto nell’uso della piattaforma di prenotazione online, mettendosi a disposizione per la compilazione del form. Nell’Ambulatorio continua inoltre l’attività di sensibilizzazione e informazione sull’importanza e il funzionamento delle vaccinazioni.


Obiettivi formativi specifici del tirocinio
Il mediatore culturale informa i pazienti sui loro diritti, li aiuta ad accedere ai servizi del Servizio sanitario nazionale, li accompagna in caso debbano sottoporsi a visite o esami specialistici presso le strutture pubbliche, si occupa delle pratiche per il rilascio dei codici Stp (Straniero temporaneamente presente) ed Eni (Europeo non iscritto) che garantiscono agli stranieri extracomunitari non regolari e ai cittadini neocomunitari l’accesso al Servizio sanitario pubblico.

Gli obiettivi del tirocinio sono i seguenti:
 
• Acquisire strumenti teorici e pratici sulla medicina delle migrazioni e sulla gestione dei servizi dedicati.
• Acquisire autonomia per quanto riguarda l’orientamento socio-sanitario di popolazione vulnerabile sia straniera che italiana.
• Acquisire competenze di relazione con l’utenza straniera e vulnerabile.
• Acquisire competenze per lavorare in ambienti multiculturali.
• Acquisire competenze teoriche e pratiche sulla normativa in materia di accesso alle cure, in particolare per quanto concerne i cittadini stranieri regolari o non regolarmente soggiornanti.

Compiti richiesti nell’ambito dell’attività quotidiana

• Mediazione linguistico – culturale durante la fase di accettazione ed accoglienza dei nuovi pazienti.
• Quando richiesto capacità di effettuare mediazione linguistico – culturale nel corso delle visite mediche.
• Orientamento socio-sanitario attraverso la creazione di percorsi volti all’integrazione del paziente nel territorio, tramite consulenze sui diritti relativi alla salute e al soggiorno, e collaborazione in rete con i servizi territoriali pubblici e del privato sociale (anagrafe sanitaria, anagrafe comunale, servizi dedicati agli immigrati, servizi sociali territoriali, questure, prefetture, ecc.).
• Accompagnamento dei pazienti presso strutture sanitarie pubbliche ospedaliere e non, per visite specialistiche, esami o altro necessario.
• Piccole ricerche mirate su servizi e prestazioni sanitarie.

Requisiti

• Competenze linguistiche (in particolare inglese e francese, ma anche arabo, russo, rumeno, bulgaro sono lingue molto parlate dagli utenti). Si richiede inoltre una padronanza eccellente della lingua italiana.
• Iscrizione ad un corso di Laurea preferibilmente in scienze della mediazione interculturale, o scienze giuridiche, politiche, sociali, economiche o similari.