Fai da te e salvaguardia dell'ambiente

Fai da te e salvaguardia dell'ambiente image
LIDL Italia logo
Pubblicato il 2 giorni fa

LIDL Italia

Avete mai incollato della pasta dipinta con le tempere su un vecchio pezzo di cartone per ottenere una bellissima cornice personalizzata per la vostra foto preferita? Vi è già successo di invitare degli amici per una merenda e creare con carta, forbici e pennarelli dei coloratissimi segnaposti per addobbare la tavola? Certamente, anche nel caso in cui il vostro spirito creativo non sia elevato, almeno una volta nella vita vi sarete cimentati nella preparazione “fai da te” di piccoli prodotti d’uso comune, quali quelli degli esempi sopra riportati. In questo caso, riutilizzando anche soltanto un articolo da buttare, avrete creato nuovi oggetti e salvaguardato l’ambiente in cui viviamo.

Infatti, ogni cosa artificiale scartata dall’essere umano impatta con il suo smaltimento sull’inquinamento del pianeta. L’arte del ricavare nuovi beni da quelli già esistenti non può dunque che essere valorizzata come vero e proprio progetto atto a rendere l’intero mondo un posto più pulito. In quest’ottica, una branca del fai da te di particolare rilevanza è quella del riciclo creativo, corrente artistica grazie a cui le persone con un’ottima manualità e una grande voglia di mettersi in gioco riescono a evitare spese per nuovi prodotti ridando vita ad articoli ormai in disuso.

Esempi eclatanti di oggetti fai da te ottenuti da materiali di scarto sono i tavoli e i divanetti costruiti con pallet di legno, i gioielli creati da cialde del caffè già utilizzate, le altalene per bambini ricavate da pezzi di vecchi mobili, i vasi di fiori originati da scarponi decorati, le borse create dalle stoffe di abiti rovinati e via dicendo. Sebbene tutti questi prodotti originino da materiali di scarto, l’elemento da privilegiare quando si svolge un’azione di riciclo creativo per salvaguardare il pianeta è in realtà la plastica, unico materiale al mondo la cui decomposizione richieda più di 500 anni.

Anche in questo caso le idee non mancano di certo: vi è chi realizza tovagliette incollando tra loro i tappi delle bottiglie, chi usa le bottiglie stesse per creare girandole per il proprio giardino e, ancora, chi costruisce porta spugne con vecchi flaconi di detersivo o usa cassette vuote in plastica per donare una cuccia al proprio animale domestico. Nonostante ciò, questo materiale resta una minaccia per tutti gli ecosistemi del mondo e, dunque, in linea con la nostra vicinanza alle tematiche di sostenibilità ambientale, anche noi di Lidl Italia stiamo provando a fornire un supporto alla causa.

In particolare, la nostra sensibilità verso questo problema ci ha portati e progettare una vera e propria strategia Reset Plastic. Questo programma include diverse aree d’azione atte a salvaguardare il nostro pianeta dall’inquinamento causato dalla plastica. Tra le iniziative che ci richiedono un impegno maggiore, vi è il costante lavoro atto a ridurre l’uso di questo materiale nei nostri involucri e a rendere più riciclabili gli imballaggi dei prodotti che commercializziamo. Cerchiamo poi di usare sempre più plastica di riciclo e ci impegniamo per condividere obiettivi e traguardi con tutti i nostri clienti. Oggi, ad esempio, vi invitiamo a sostenerci in prima persona nella guerra all’inquinamento svolgendo quotidianamente la raccolta differenziata. Vi lanciamo inoltre una simpatica “sfida”: riciclate in maniera creativa vecchi oggetti di plastica presenti presso le vostre abitazioni e date vita a nuovi beni dal valore inestimabile… buon divertimento!