Pirelli, il benessere al centro

Pirelli, il benessere al centro image
Pirelli logo
Pubblicato il 24 Giugno

Pirelli

Il benessere dei nostri dipendenti è parte integrante della cultura etica e lavorativa di Pirelli”. E’ l’incipit delle Welfare Global Guidelines che Pirelli ha messo nero su bianco, non lo scorso anno dopo l’emergenza Covid, ma nel 2016. Le linee guida, adottate dall’Headquarter ed estese a tutti i Paesi in cui il gruppo è presente, sono l’asse portante di un programma che ha radici profonde in Pirelli, che vanno ben oltre la loro formalizzazione, perché fanno parte della storia e del Dna dell’azienda.

Il perseguimento di questo obiettivo – prosegue la policy - avviene attraverso attività di welfare, processi e strumenti pensati per creare un ambiente di lavoro coeso e collaborativo, assicurando il necessario supporto a tutti dipendenti per le proprie necessità personali”. 


Per Pirelli, il Welfare è essenziale per raggiungere e mantenere una cultura aziendale basata sul dialogo e il reciproco rispetto, perché solo in un ambiente lavorativo di questo tipo vengono favoriti l’impegno e l’orientamento ai risultati.

Sono quattro i pilastri su cui poggiano le strategie di Welfare globali di Pirelli.

1. Vita lavorativa e ambiente di lavoro. Un’adeguata organizzazione di metodi e spazi di lavoro favorisce ritmi di lavoro/vita sostenibili, di alta qualità e coerenti con le sfide professionali che ogni individuo e team devono affrontare. In questo ambito, per esempio, Pirelli ha introdotto, ancor prima dell’arrivo del Covid, lo smart working, uno strumento che permette di bilanciare le necessità aziendali con esigenze personali, favorire la trasformazione digitale dell’azienda mediante la diffusione di nuovi strumenti tecnologici e dare una maggiore autonomia e responsabilità individuale nel raggiungimento dei risultati, gestendo l’organizzazione delle proprie attività lavorative in modo flessibile. Per agevolare poi il bilanciamento tra vita lavorativa e familiare esiste in Pirelli un servizio di concierge interno che permette ai dipendenti di avere chi svolge pratiche al proprio posto, dal pagamento del bollettino postale al ritiro pacchi. Sono in funzione anche i servizi di lavanderia, sartoria e calzoleria. Per chi vuole poi venire al lavoro in bicicletta, nella sede di Bicocca sono presenti due aree di parcheggio coperte e una zona spogliatoio fornita di docce.


2. Sostegno alle famiglie. Si tratta della promozione di progetti a sostegno delle famiglie con particolare attenzione alle opportunità educative. Un fiore all’occhiello è l’asilo nido Bicocca per i figli dei dipendenti, un progetto di alto profilo educativo avviato con la professoressa onoraria di Pedagogia generale e sociale dell’Università Milano Bicocca, Susanna Mantovani e che ha visto Pirelli fra i suoi sostenitori fin dagli esordi del nido nel 2006.  Fra le altre iniziative per i figli dei dipendenti, quelle particolarmente apprezzate sono ad esempio i campus estivi, totalmente gratuiti, oltre che l’ assegnazione di numerose borse di studio al merito scolastico e universitario: 140 borse del valore di circa 400 euro per chi frequenta la scuola media superiore e 25 borse del valore di circa 1.500 euro per chi frequenta l’università. A queste iniziative si aggiunge la partnership con Intercultura: una collaborazione che offre ogni anno fino a 4 borse di studio per un anno all’ estero durante le scuole superiori.


3. Stile di vita. L’adozione di programmi di sostegno alla salute e di prevenzione volti a promuovere una cultura di sana alimentazione e una cura per la salute di mente e corpo. Qui si scopre il pluriennale impegno di Pirelli nel welfare, perché risale al 1926 la creazione del Poliambulatorio Pirelli, situato in Bicocca. Tutte le visite specialistiche effettuate presso questo centro specialistico interno agli edifici degli Headquarters dell’azienda sono gratuite: dal cardiologo all’otorino,  dal dermatologo all’ortopedico e molti altri. E oltre alle visite, sempre gratuite sono le analisi di laboratorio, esami ecografici, fisioterapia e molto altro. Vengono erogate 8mila visite specialistiche l’anno e 25mila prestazioni sanitarie. Per curare mente e corpo, Pirelli ha inoltre attivato un’offerta di corsi online, totalmente gratuiti, di ‘Mindfulness’, tenuti da specialisti della materia, e di benessere (yoga, stretching, pilates, esercizio fisico) con la possibilità di fare esercizi da casa con un trainer dedicato. Questi strumenti sono stati affiancati, fin da inizio emergenza, da uno sportello family care che dà la possibilità ai dipendenti di ricevere un supporto utile alla gestione di problematiche familiari e sociali. Un centro di ascolto pensato per supportare i dipendenti "caregiver", cioè impegnati nella cura di un parente non autosufficiente, e persone che stanno attraversando momenti di cambiamento importante all’interno del proprio nucleo familiare. Infine periodicamente vengono proposte a tutti i dipendenti conferenze su tanti e diversi temi, tutte finalizzate a creare sensibilità, consapevolezza e buone pratiche sulle tematiche del benessere e della salute propria e dei familiari.

4. Tempo libero. Risposte ai bisogni personali dei dipendenti attraverso una serie di servizi e iniziative sociali e ricreative al di fuori del luogo di lavoro. Per rispondere a questa esigenza, Pirelli ha messo a punto un portale, denominato Pirelli People Care, in cui ognuno può trovare opportunità, servizi e soluzioni a prezzi convenzionati che forniscono un’ampia scelta dai viaggi alle attività del tempo libero, sia sportive che culturali. Attraverso gli Open Day o altre occasioni conviviali (aperitivi, giornate sulla neve in montagna,...) inoltre, organizzati in molte sedi del Gruppo Pirelli, le famiglie e gli amici delle persone Pirelli possono incontrarsi e stare insieme per una giornata vivendo anche in modo diverso gli spazi di lavoro. Infine squadre sportive composte da dipendenti vengono sostenute in diverse sedi aziendali

In virtù di un accordo con le Parti Sociali, Pirelli consente a chi lo desidera di convertire il Premio di Risultato annuale in servizi welfare individuali, selezionabili e fruibili in modo del tutto personalizzato nell’ambito di un paniere assai vario di servizi proposti. Per sostenere questa scelta e testimoniare il valore attribuito al welfare in generale, Pirelli aumenta ulteriormente l’ammontare del credito welfare individuale erogando una aggiuntiva somma del dodici per cento del credito totale.

Per ulteriori informazioni: www.pirelli.com