I consigli di QS per studiare a distanza.

I consigli di QS per studiare a distanza. image
QS Italia logo
Pubblicato il 28 Agosto

QS Italia

In questi mesi difficili le aziende sono passate al lavoro a distanza e le scuole di ogni grado hanno scoperto l'apprendimento online. È stato un cambiamento repentino e difficile, e alcuni aspetti di questi cambiamento sono destinati a restare nel prossimo futuro. Un aspetto importante da considerare è la nuova opportunità che prima non era neanche pensabile ovvero studiare in tutto il mondo comodamente da casa.

Moltissimi atenei infatti (ad es. HEC Paris, Toulouse Business School ecc) hanno già arricchito la propria offerta formativa con corsi interamente online.

E lo stesso vale per l’incontro con le università, eventi virtuali come il QS WGST ti permettono oggi di incontrare i responsabili delle ammissioni di decine di eccellenze mondiali dell’istruzione universitaria, attraverso il tuo computer, da casa tua (13-14-15 ottobre, qui trovi maggiori informazioni) senza più doversi spostare per le visite e i colloqui!

Nonostante i molti vantaggi, l’apprendimento online non è privo di sfide. Per questo abbiamo raccolto 6 tips valide sia per chi ha deciso di proseguire gli studi con un percorso magistrale, di master o dottorato online, sia per chi vive la trasformazione di un percorso già iniziato di persona in un apprendimento online o misto.

Suggerimenti per prendere lezioni online:

1. Studia come studiare.

In genere, i corsi online sono organizzati attraverso un sistema di gestione dell'apprendimento (Moodle, Blackboard, Canvas ecc).

Qualunque sia lo strumento utilizzato dallo specifico ateneo, è fondamentale dedicare del tempo per familiarizzare con l'interfaccia e con i compiti specifici e segnare subito le scadenze importanti, in modo da poter elaborare meglio un piano realistico per completare tutto il tuo lavoro.

2. Impostare la routine.

Per evitare distrazioni, dividi in blocchi il tuo tempo: studio e altro (sport, famiglia, amici, altri hobby) ed elabora una tabella di marcia scritta da poter spuntare/depennare.

La suddivisione in blocchi (o macro liste di cose da fare) è un modo per sentirsi “realizzati”. Segnare le attività svolte su carta permette di vedere il progresso ottenuto durante tutto il corso della giornata e facilita la creazione di una routine.

3. Considera più tempo per i progetti di gruppo online rispetto a quelli di persona.

Mentre i corsi di persona facilitano i progetti di gruppo riunendo i gruppi faccia a faccia, gli studenti online devono prestare particolare attenzione per garantire che stiano comunicando in modo efficace senza confusione, e questo richiede più tempo.

Che si tratti di Zoom, e-mail, Skype, telefono, whatsapp, documenti condivisi o un'altra forma di comunicazione, cercate sempre lo strumento più efficace per ogni gruppo.

4. Contatta spesso il tuo professore e partecipa il più possibile.

Sforzati di entrare in contatto con il tuo professore, sia per domande che per feedback generali. Ricorda che stanno imparando anche loro e i tuoi feedback possono essere di grande valore, positivi e negativi. Ricorda di partecipare attivamente sempre: dimostrerai che stai imparando e che sei disposto a fare lo sforzo necessario per avere successo. L'educazione è spesso percepita come un processo passivo, la partecipazione la trasforma in un processo attivo.

6. Sii flessibile ed empatico.

L'apprendimento online richiede flessibilità, per te e per gli altri nel corso, compresi i professori.

Nessuno aveva previsto un cambiamento così repentino. Dimostrando empatia verso gli altri, attenzione nel materiale del corso, parlando con i tuoi compagni di classe e professori, è possibile ricreare il senso di classe e comunità che conoscevamo.

Scopri al QS VIRTUAL TOUR tutte le Università che parteciperanno e i loro percorsi standard, online e di didattica blended!