Business Consultant: mansioni, opportunità di carriera, retribuzione

Business Consultant: mansioni, opportunità di carriera, retribuzione image Business Consultant: mansioni, opportunità di carriera, retribuzione
Pubblicato 30 Giugno

Ecco perché dovreste proprio accettare una posizione da Business Consultant: mansioni, opportunità di carriera e retribuzione media


Spesso scartiamo un annuncio di lavoro perché non capiamo quale figura sia richiesta o pensiamo che il tipo di lavoro descritto sia mal pagato, noioso o non in linea con il nostro percorso. E invece scegliere queste posizioni è il modo migliore per entrare nell’azienda o nel settore dei nostri sogni. Oggi vediamo più da vicino uno di questi profili: il Business Consultant.

 

Chi è il Business Consultant

Prima di tutto, toglietevi dalla testa l’immagine di una persona inchiodata al pc tutto il giorno, a produrre business plan. Anche se una certa dimestichezza con i numeri e i file excel aiuta,  un business consultant oggi è la figura che permette alle aziende di conquistare un mercato, o di crearne uno nuovo. Una sorta di consigliere o stratega in grado di anticipare mosse dei concorrenti e cambi di rotta nella moda e nelle tendenze di mercato e utilizzare tutte queste informazioni per far crescere un business, un progetto, un’impresa.

 

Cosa fa

Il business consultant deve parlare e confrontarsi con una, due, dieci aziende diverse - in genere già clienti di una società di consulenza, quelle che offrono posizioni per questi profili -  e immergersi nel loro business per poi produrre insieme a loro un piano efficace per conquistare il mercato.

Facciamo un esempio: un’azienda vuole lanciare una nuova linea di occhiali ma ha bisogno di un piano per capire quale sia la strategia migliore per presentare quel prodotto a nuovi o vecchi clienti. Spesso una brava o un bravo business consultant è capace di sviluppare la cosiddetta “go-to-market” strategy. Cioè, sviluppare gli step che partono dall’idea e arrivano fino al prodotto sullo scaffale (virtuale o fisico che sia).

C’è ad esempio una geniale campagna di marketing attiva su Youtube da qualche mese che ha permesso a un’azienda americana di vendere in tutto il mondo un nuovo paio di occhiali da sole - in un mercato pieno di occhiali da sole - grazie a un’ottima strategia di vendita online, basata sull’analisi del target ideale (persone stanche di occhiali che si rompono), sull’ingaggio di un attore comico e sulla costruzione di un sito e-commerce pronto all’uso. Ecco, questa strategia è l’esatto genere di soluzioni che possono essere richieste a un business consultant. 

 

I buoni motivi per rispondere ad un annuncio di lavoro come Business Consultant

Ci sono ottime ragioni per voler sostenere un colloquio come business consultant, vediamone alcune:

1. AAA. Cercansi Business Consultant ORA

Le posizioni sono tra le più ricercate soprattutto dalle grandi società di consulenza che hanno in pancia già molti grandi clienti i quali a loro volta hanno fretta di conquistare fette di mercato o di consolidare la propria presenza nel mondo. Qui in tutored abbiamo un punto di vista privilegiato dal momento che collaboriamo con migliaia di giovani laureati in cerca di opportunità di carriera e oltre 50 multinazionali: possiamo confermare che il Business Consultant è una delle figure più ricercate dalle aziende ma anche più ambita dai neolaureati.

 

2. Un panorama di opportunità

Con un solo lavoro è possibile farsi un’esperienza in settori diversissimi e magari un domani finire a occupare un posto presso uno dei grandi brand per cui si è stati consulenti, aumentando così le proprie probabilità di cambiare lavoro in modo efficace e in linea con il percorso di studio o di esperienze svolto;

 

3. Un’occasione per i junior

E’ un’ottima posizione soprattutto per chi è fresco di laurea visto che obbliga a mettere in pratica subito quanto studiato;

 

4. Laurea variegata

Non richiede per forza una laurea in Economia - anche se una specializzazione o master in Business e Management diventano punti in più durante la selezione - ma una preparazione e un titolo in base al settore per cui è richiesta la consulenza (quindi, Ingegneria informatica, Management, Marketing, Data science, Farmacia, Chimica ecc…);

 

5. Largo alla creatività

Dato che non esiste un’unica strategia per muoversi in un settore di mercato, il business consultant deve essere molto creativo e pragmatico allo stesso tempo (alla fine, il cliente vuole vedere i risultati, vendere il suo prodotto, servizio ecc…). Questo lavoro permette infatti di spaziare e utilizzare  la fantasia per produrre il miglior piano possibile.

 

Aziende di consulenza come KPMG, PwC, Accenture sono sicuramente un buon punto di partenza dove iniziare a cercare nuove opportunità di carriera in questo ambito. 

 

Quanto guadagna: retribuzione media

In Italia in media un business consultant può guadagnare circa 28  mila euro lordi l’anno  (fonte neuvoo) ma non esiste un salario di riferimento unico perché contratti e  ingaggi variano a seconda del settore in cui si offre consulenza. Ad esempio, se si lavora per una società di consulenza informatica, si applicheranno le regole del contratto collettivo nazionale del terziario e del commercio. Se si lavora per una società specializzata in consulenza bancaria e fiscale, si applicherà quello del settore del credito e così via. 

 

Le cose da tenere a mente

La maggior parte delle job application in questo settore sono per posti a tempo indeterminato o comunque con un inserimento breve, di circa 6 mesi a tempo determinato, ma con prospettive di stabilizzazione.

 

Economia: stage e lavoro per giovani laureati
Vedi tutti
Vedi tutti