Tutored incontra Daniele, Leader of FMC Customer Acquisition Squad in Wind Tre

Tutored incontra Daniele, Leader of FMC Customer Acquisition Squad in Wind Tre image Tutored incontra Daniele, Leader of FMC Customer Acquisition Squad in Wind Tre
Pubblicato 13 Maggio

Dopo una laurea in Economia e un Master in Business Administration, Daniele è Lead of FMC Customer Acquisition in Wind Tre


Tutored è il punto di incontro tra studenti, giovani laureati e aziende. All’interno della nostra piattaforma, i membri hanno la possibilità di scoprire gli sbocchi lavorativi in base al loro percorso di studi, conoscere grandi aziende e candidarsi alle numerose opportunità di stage, lavoro e graduate program. La nostra community è formata da giovani uniti dall'ambizione. Su Tutored, raccontiamo le loro storie ed esperienze, con l'obiettivo di ispirare i più giovani e dare un'idea concreta del mondo del lavoro.

 

In quale università hai studiato e quale percorso di studi hai scelto?

Ho studiato in Calabria, la mia regione d'origine, presso l'Università della Calabria a Cosenza. Ho scelto di studiare Economia Aziendale, principalmente perché affascinato dalla figura del manager d'azienda. Ho conseguito prima la Laurea Triennale e poi quella Specialistica, con indirizzo "Economia e Gestione delle Imprese". Ho sviluppato la Tesi del ciclo specialistico in ambito Digital Marketing.

 

Quale attività extra-universitaria pensi sia stata davvero importante per la tua carriera? Un consiglio che daresti a chi sta studiando in questo momento?

Rubo le parole di Alessandro Lamanna, uno dei docenti del mio corso MBA in LUISS: "Per essere un buon manager è necessario un corretto balance tra Book Smartness e Street Smartness". Si tratta di concetto un fondamentale perché chi lavora in azienda, e nel marketing ancor di più, deve essere profondamente consapevole della realtà esterna all'impresa e delle dinamiche sociali. Tutte le attività che permettono di entrare in contatto con persone diverse, quali quelle sportive, associative, culturali e di volontariato, danno grande valore e abilitano a comprendere il contesto sociale vivendolo.

 

Lavori in Wind Tre da oltre 10 anni: di cosa ti sei occupato nel corso tempo?

Mi sono sempre occupato di marketing, ma su diversi mercati e prodotti. Ho iniziato nel 2008, nella vecchia Wind col brand Infostrada, come Marketing Product Manager sul mercato del "Fisso" (allora c'era l'ADSL) sul segmento delle Partite Iva. Nel 2010, sono passato, sempre come Product Manager al mercato del "Mobile" sul segmento delle Piccole e Medie Imprese dove ho acquisito crescente seniority. Sono poi tornato sul "Fisso" (nel 2017 e nel frattempo si parlava di Fibra) per occuparmi di Geo&Territorial Marketing: di fatto campagne e iniziative commerciali relative ad alcune città o geografie specifiche. Insomma, ho cambiato abbastanza e mi sono divertito di più! 


 

Invece, di cosa ti occupi oggi in qualità di Leader of FMC Customers Acquisition Squad?

Gestisco come Product Owner uno Squad composto da circa 10 persone (un team secondo la terminologia Agile), che ha la mission di garantire il raggiungimento degli obiettivi di acquisizione di clienti "Fixed Mobile Convergent". I clienti convergenti sono quelli che hanno sia fisso che mobile e sono molto importanti per Wind Tre perché garantiscono grande valore. Col mio team organizziamo e gestiamo diverse attività di marketing, quali campagne di cross-selling (per la vendita del fisso alla clientela mobile e viceversa), campagne di comunicazione anche su base locale, lancio di offerte tattiche per contrastare la concorrenza etc.

 

Prima di arriva in Wind Tre, hai svolto uno stage in Innova: puoi raccontarci di questa esperienza?

E' stata la mia prima esperienza lavorativa in assoluto in azienda e la ricordo con piacere! Innova è una piccola società, basata a Roma presso il Tecnopolo Tiburtino, che si occupa soprattutto di "trasferimento tecnologico". Mi sono occupato di redazione di Business Plan a favore di spin-off accademici che ricercavano fonti di finanziamento per trasformare in "impresa" scoperte tecnologiche. Esperienza breve, ma intensa.

 

Nella nostra community di oltre 500.000 utenti ci sono molto studenti e giovani laureati che ambiscono a lavorare in ambito marketing: un consiglio che daresti a chi vorrebbe seguire la tua strada?

Sicuramente un ottimo percorso accademico rappresenta un bel biglietto da visita, ma non è tutto. Nella selezione dei candidati le aziende ricercano persone che, oltre a conoscenze accademiche solide, siano in fit con i valori aziendali e che abbiano soft skill basilari quali doti relazionali, comunicative, di negoziazione etc etc. Il consiglio è quindi in primis quello di studiare molto bene le aziende per cui si vuole lavorare e capire quanto siano adatte alla propria personalità e in secondo luogo curare molto le competenze soft cui accennavo prima. 

 

Quanto è importante, secondo te, fare un Master per lavorare in questo ambito?

Un Master post-laurea, se frequentato presso istituti di livello, rappresenta un'arma rilevante che può dare un boost decisivo. Il consiglio che mi sento di dare è di frequentare un Master dopo 2-3 anni di esperienza lavorativa (oggi ci sono molte formule che consentono di farlo mantenendo l'impiego anche grazie ai mezzi digitali), quando sono più chiari gli obiettivi di carriera e i potenziali percorsi per raggiungerli. Inoltre, frequentare dopo aver accumulato esperienza in azienda, garantisce una comprensione molto più profonda di quello che si studia. Che il Master sia verticale su un filone (Marketing&Sales, Project Managemnt, Finance, Corporate Social Responsibility), oppure trasversale come un MBA, è fondamentale che sia ben ponderato e coerente con le proprie ambizioni e aspirazioni.

 

Sei un recruiter? Scopri come digitalizzare le strategie di employer branding e recruiting della tua azienda grazie a tutored. Attrai e assumi giovani talenti: scopri Tutored Business.

Ultime opportunità di carriera pubblicate su tutored
Vedi tutti
Vedi tutti