Tutored incontra Dante, Group Organization Analyst in Angelini Holding

Dante, Group Organization Analyst in Angelini image Dante, Group Organization Analyst in Angelini
Pubblicato 23 Novembre 2020

Concluso il percorso accademico, Dante Piccaro ha avviato i suoi primi passi nel mondo del lavoro in Angelini


Tutored è il punto di incontro tra studenti, giovani laureati e aziende. All’interno della nostra piattaforma, i membri hanno la possibilità di scoprire gli sbocchi lavorativi in base al loro percorso di studi, conoscere grandi aziende e candidarsi alle numerose opportunità di stage, lavoro e graduate program. La nostra community è formata da giovani uniti dall'ambizione. Su Tutored, raccontiamo le loro storie ed esperienze, con l'obiettivo di ispirare i più giovani e dare un'idea concreta del mondo del lavoro.

In quale università hai studiato e quale percorso di studi hai scelto?


Ho frequentato l’ Università degli studi “La Sapienza” sia nel percorso di studi previsto per la laurea triennale che per la laurea magistrale scegliendo un percorso di tipo economico-manageriale.

Durante la magistrale ho svolto il primo anno a Roma mentre il secondo ho deciso di partecipare al programma Erasmus scegliendo come destinazione l’università SRH Hochschule di Berlino.

Hai svolto parte del tuo percorso universitario all'estero: quali mete hai scelto e perchè? Quanto è importante secondo te svolgere un periodo di studi fuori dall'italia e dalla propria comfort zone?


Sono da sempre stato una persona molto curiosa e personalmente credo che l’esperienza di studiare in un altro Paese sia molto importante e mi abbia dato tanto, sia a livello educativo, dove le università hanno un taglio più pratico e sono spesso anche grande punto di contatto con le realtà aziendali, sia dal punto di vista personale facendomi scoprire meglio me stesso e maturare sotto molteplici aspetti.

 

Quale attività extra-universitaria pensi sia stata davvero importante per la tua carriera? 


Ho sempre cercato di tenermi impegnato ed avere un’agenda molto serrata e piena di mille attività ma sicuramente la musica è stata sempre la mia grande passione.

In particolare, dopo aver intrapreso lo studio della tromba, ho frequentato il Conservatorio di Musica seguendo un percorso di studi parallelo a quello universitario e mi sono diplomato al termine di un percorso di 6 anni.

La musica mi ha sempre accompagnato soprattuto durante gli studi ed ho avuto la fortuna di esibirmi in diversi eventi nazionali ed internazionali. Suonare in un ensamble che sia una band o un’orchestra ti forma da molti punti di vista e decisamente l’esperienza sul palco mi ha portato a sentirmi a mio agio e fiducioso in vari social surroundings.

 

Quale consiglio daresti a chi sta studiando in questo momento?


Un consiglio che mi sento di dare a chi studia è quello di dare sempre il massimo, non accontentarsi mai e che, ogni istante investito su sé stessi sono convinto abbia un ritorno certo a lungo termine.

Di grande importanza a parer mio è il networking, ovvero riuscire a crearsi sia in ambito accademico che lavorativo una rete di contatti al fine di avere dei momenti di confronto di valore.

Oggi ci sono diverse community nelle quali sono offerti spunti molto interessanti per varie tematiche, personalmente quando riesco provo sempre a partecipare ad eventi, webinar, masterclass e carpire nuovi trend, idee e punti di vista rispetto a quelli più tradizionali.


Oggi lavori in Angelini: come ci sei arrivato e come si sono svolte le selezioni?


Al termine del percorso di studi mi sono messo alla ricerca di uno stage che mi consentisse di iniziare a muovere i primi passi nel mondo del lavoro; conoscevo l’Azienda e sono stato da subito molto affascinato dalla sua storia e dall’approccio multibusiness del Gruppo Angelini.

Mi sono candidato su Linkedin ad un annuncio che ricercava una figura da inserire all’interno della Funzione Organizzazione in ambito farmaceutico legata ad una progettualità molto interessante di business process reengineering.

Il processo di selezione è stato molto strutturato, dopo l’invio della candidatura, venni invitato ad una sessione di assessment di gruppo, un momento stimolante di confronto anche con altri ragazzi e ragazze. In questa sede abbiamo svolto un business case e successivamente delle prove individuali altrettanto sfidanti. 

Al termine del primo step sono stato invitato a colloquio individuale con il manager e la responsabile del talent acquisition. Speravo di essere selezionato vista l’opportunità molto interessante e quando mi è stato comunicato l’esito positivo ne sono stato molto felice. 

Di cosa ti occupi in qualità di Group Organization Analyst in Angelini?


Dopo l’esperienza in stage è seguita una parentesi di un anno circa nell’area gestione del personale in ambito Pharma. Oggi, invece, lavoro in Angelini Holding, Holding industriale del Gruppo Angelini, in qualità di Group Organization Analyst e mi occupo di supportare l’analisi, la mappatura ed il redisegno dei processi aziendali e di promuovere iniziative di change management collegate alle evoluzioni organizzative, tecnologiche e procedurali.

Lavorare in Angelini Holding mi permette di confrontarmi con tutte le realtà aziendali di questo gruppo industriale e di ampliare e tenere in fermento le mie competenze; inoltre ci sono tante opportunità per quanto riguarda la mobilità geografica ed infragruppo. 


Sei un recruiter? Scopri come digitalizzare le strategie di employer branding e recruiting della tua azienda grazia a tutored. Attrai e assumi giovani talenti: scopri Tutored Business.