Lavorare come Data Analyst, Data Scientist e IT Analyst

Lavorare come Data Analyst, Data Scientist e IT Analyst  image Lavorare come Data Analyst, Data Scientist e IT Analyst
Pubblicato 17 Settembre

IT Junior Analyst, Data Analyst e Data Scientist: ma cosa fanno esattamente?


Spesso scartiamo un'offerta di lavoro perché non capiamo quale figura sia richiesta o confondiamo il lavoro descritto con un’altra mansione. E invece, capire subito le differenze tra alcune posizioni che sembrano simili è il modo migliore per entrare nell’azienda o nel settore dei nostri sogni. Oggi vediamo più da vicino il mondo dell’analisi dei dati e dell’innovazione digitale attraverso tre profili: IT junior analyst, data analyst e data scientist.


Chi sono 

All’interno dell’Industry Information Technology, la vera sfida oggi non è raccogliere dati e informazioni, ma capire come analizzarli e che uso farne. E’ un po’ come se migliaia di aziende avessero a disposizione degli archivi inutilizzati ma che possono diventare un servizio, un prodotto, o una nuova tecnologia. Perché questo accada però servono figure in grado di leggere quegli archivi e di stabilire velocemente correlazioni tra i dati in essi contenuti. 

Si tratta di un procedimento complesso, che richiede più fasi di lavoro e che non ha un’unica ricetta per essere attuato. Per ciascuna di queste fasi oggi esistono figure specializzate, come ad esempio:

- il Data Analyst, un esperto di database e di raccolta delle informazioni;

- il Data Scientist, una figura ancora più importante del data analyst e che, rispetto a questa, ha una preparazione specifica nella computer science e nel machine learning con competenze di programmazione informatica e sviluppo di algoritmi complessi;

Queste due figure non vanno mai confuse invece con quella dell’IT Junior analyst richiesto spesso in molti annunuci di lavoro.

Il Junior IT Analyst è una figura meno esperta, che in realtà può avere ben poco a che fare con big data: nel suo lavoro, infatti non è sempre richiesta una laurea in ingegneria informatica o data science o statistica (anche se deve conoscere, all’occorrenza, almeno l’uso di un file excel). In genere si tratta di un profilo molto giovane che lavora nell’ambito dell’innovazione digitale. Il suo è un ruolo da “tutto-fare” a cui non si richiedono analisi complesse ma al massimo task relativamente semplici.


Cosa fanno

Partendo da una ideale gerarchia interna a un’azienda, il Junior Analyst è la figura che raccoglie tutte le informazioni preliminari e utili allo sviluppo di un progetto o di una nuova tecnologia. Ad esempio, lo studio di un certo settore, la raccolta di informazioni per la creazione di un report destinato ai tecnici IT, la realizzazione di sondaggi o ricerche statistiche, fino alla partecipazione ad eventi.

Se poi il progetto in questione riguarda l’analisi dei dati, nella catena di professionisti ecco comparire il data analyst al quale vengono affidati compiti precisi, come ad esempio la sistemazione e interrogazione di un database e l’estrazione di alcuni tipi di informazione;

Proseguendo, è possibile imbattersi in un data scientist, cioè il vero mago dei dati e dei sistemi di programmazione, LA figura che è in grado di progettare i sistemi di data analysis. E soprattutto decidere quali tipi di servizi, business o prodotti possono nascere grazie all’elaborazione delle informazioni estratte sia dai big data sia da database più piccoli.


I buoni motivi per candidarsi come Junior Analyst, Data Analyst e Data Scientist

- Trasversalità. Tutte e tre le figure sono particolarmente adattabili a qualunque tipo di settore e azienda che abbia al suo interno una divisione di digital innovation o un reparto IT, compresi quindi i comparti Banking, Insuretech e Assicurazioni, Consulting, Gdo, Manifatturiero, Servizi;

- Altissima richiesta. Analisti ed esperti di dati sono profili con le competenze più richieste in assoluto dalle imprese oggi. Non c’è nemmeno bisogno di cercarlo il lavoro, visto che è il lavoro che va a caccia di questi profili;

- Carriera. Poiché i settori dell’analisi dei dati e dell’innovazione digitale sono in costante evoluzione e sono anche comparti dove l’utilizzo di tecnologie avanzate è relativamente recente, le possibilità di fare carriera velocemente sono molto molto alte;

- Nessun confine. Le skill richieste sono universali, il che vuol dire che è possibile trovare lavoro in Italia come all’estero pur avendo seguito un percorso accademico o formativo nel proprio paese;
Smart working Tra le varie tipologie di lavoro, quella in ambito analyst a vari livelli può rientrare felicemente nelle politiche di smart working e quindi essere svolta anche in luoghi diversi da quello in cui si trova fisicamente l’azienda (sempre che la policy interna lo preveda).


Lo stipendio di un Data Scientist, Data Analyst e IT Specialist

Non esiste un contratto di riferimento specifico per i data analyst e i data scientist, così neppure per i junior analyst, ma è molto frequente che le aziende in Italia applichino i livelli retributivi del Contratto Collettivo Nazionale Metalmeccanici (qui le tabelle con gli stipendi, fonte: Fisco e Tasse).

Un profilo junior può quindi partire da circa 1300 euro al mese, ma le figure con più esperienza e maggior specializzazione possono arrivare a guadagnare dai 30 mila euro fino anche ai 100 mila euro e oltre all’anno nel caso le imprese le reputino fondamentali per il loro business (e spesso lo sono). 


Le cose da tenere a mente

Anche se è un lavoro spesso associato al mondo maschile, molte imprese cercano sviluppatrici e figure hi-tech donna da inserire in azienda per rispettare le quote rosa e ridurre il gender gap: due obiettivi che sono diventati fondamentali per moltissime realtà corporate.