Laurea in economia: sbocchi lavorativi e opportunità di carriera

Laurea in economia: sbocchi lavorativi e opportunità di carriera image Laurea in economia: sbocchi lavorativi e opportunità di carriera
Pubblicato 9 Giugno

Cosa aspettarsi dopo una laurea in economia? Sbocchi lavorativi e opportunità di carriera


E’ tra gli indirizzi di laurea più gettonati  nel mondo universitario, ma Economia garantisce sbocchi lavorativi solo a chi conosca le specializzazioni che oggi garantiscono un posto di lavoro. Non esiste infatti il laureato o laureata in Economia, perché quel percorso è solo una base con centinaia di diverse diramazioni specialistiche. 

Le specializzazioni, conseguite o già durante la triennale - ad esempio scegliendo un percorso bancario e finanziario anziché di economia aziendale - o tramite lauree specialistiche e master, permettono di emergere rispetto alle migliaia di studenti che ogni anno concludono un corso di laurea con indirizzo economico (a proposito, scopri se stai frequentando economia in una delle migliori università d’Italia).


Perché studiare Economia

E’ una materia trasversale a tutti i settori produttivi conosciuti. Non solo. Anche servizi e comparti umanistici - come i beni culturali o l’ecologia e il territorio - hanno bisogno di figure con competenze economiche. Scegliere di studiare economia offre quindi quelle skills in più che permettono di far risaltare il proprio curriculum durante un colloquio di lavoro.


Qui in tutored abbiamo un punto di vista privilegiato sui trend del mercato del lavoro e  non c’è dubbio che i profili economici abbiano concreti sbocchi professionali. Bisogna però analizzare bene i bisogni delle aziende per diventare davvero insostituibili e super ricercati. Vediamo in che modo.


Gli sbocchi lavorativi: cosa offrono le aziende ai laureati in ambito economico

Tolta la possibilità di proseguire nella carriera accademica come economisti e ricercatori - ad esempio lavorando per il Fondo Monetario Internazionale - o come commercialisti, se potessimo riassumere brevemente i settori o le industry in cui oggi un laureato o una laureata in Economia  può trovare lavoro, dovremmo elencare:


- Bank and Finance, in aziende come UniCredit, FCA Bank, BNP Paribas, Crédit Agricole un settore stravolto dall’avvento di nuove tecnologie, come la tecnologia blockchain, e la digitalizzazione dei servizi e che richiede figure in grado di accompagnare il processo di trasformazione di banche e società hi-tech prestate al settore; Scopri di più: Lavorare in banca: il settore bancario e il Fintech 
- Management e Human Resources ambito che in generale assorbe ben volentieri i laureati in business management e gestione delle risorse umane, poiché ormai la maggior parte dei settori industriali ha comunque una forte componente di servizi al consumatore finale o alle aziende. Il che richiede personale da inserire nei team di assistenza e supporto o nelle direzioni generali e strategiche.
- Assicurazioni e Insuretech, come Reale Mutua e Generali, altro grande filone che oltre a ingegneri e data scientists ha bisogno di profili manageriali che conoscano i meccanismi assicurativi e le applicazioni tecnologiche in grado di gestire rischi e polizze;
- Business Administration, vale a dire le divisioni e i dipartimenti delle aziende in cui si decidono le strategie di gestione e che assumono laureati in economia;
- Consulenza, le aziende come Accenture, KPMG, Avanade, PwC, Altran, sono costantemente alla ricerca di laureati in tutti i corsi di economia, come finanza e audit. Scopri di più: Lavorare nella consulenza? Ecco cosa devi sapere
- Turismo, ristorazione e accoglienza, un ambito che da anni si avvale di economisti e business manager esperti in ambito tourism e food;
- Retail e e-commerce, in aziende come LIDL Italia e Unilever, perché la vendita e la distribuzione dei beni di largo consumo o del comparto luxury ormai non può prescindere dall’integrazione tra online e offline e necessita di figure preparate per gestire aziende e brand su tutti i canali conosciuti;
- Environment e Corporate Sustainability ovvero il filone di consulenza che aiuta le aziende a diventare sempre più sostenibili e rispettose dell’ambiente.
- Marketing e pubblicità, un classico comparto funzionale a diverse industry e che però oggi fa appello a profili altamente specializzati sia con background economico sia di comunicazione e tecniche di vendite online. Scopri tutte le opportunità di carriera attive su tutored in ambito Marketing e Comunicazione

 

Gli sbocchi lavorativi per i laureati in economia

Prima di scoprire gli sbocchi lavorativi, ti invitiamo a consultare gli annunci di stage e lavoro attivi su tutored per studenti e laureati in economia: trova l'opportunità di carriera in linea con le tue ambizioni!

Quanto ai lavori veri e propri, ecco che tipo di mestiere si può fare una volta usciti da Economia:


Business consultant. E’ uno sbocco lavorativo a metà tra l’analista e il consulente. Il business consultant infatti deve parlare e confrontarsi con una, due, dieci aziende diverse - in genere già clienti di una società di consulenza come PwC, KPMG, Accenture, quelle che offrono posizioni per questi profili -  e immergersi nel loro business per poi produrre insieme a queste un piano efficace per conquistare il mercato. Scopri di più: Business Consultant: mansioni, opportunità di carriera, retribuzione.


Sales consultant. Si tratta di chi materialmente vende un prodotto o servizio ai clienti di un’azienda, ma oggi questa figura non deve solo essere abile a convincere qualcuno a comprare, bensì avere una conoscenza approfondita dei meccanismi di marketing, delle tecniche di profilazione del cliente e soprattutto dell’interazione umana e psicologica. Scopri di più: Sales Consultant: mansioni, opportunità di carriera, retribuzione


Business analyst e Business Intelligence analyst. Questa posizione è offerta generalmente nel settore della consulenza per conto di aziende loro clienti. Consiste nell’elaborare strategie per creare nuove opportunità di business consigliando le società su quali mosse compiere per ottenere un buon posizionamento di mercato. A differenza di un consulente strategico, però, un business analyst deve elaborare una strategia basandosi sull’analisi dei dati e deve essere in grado di redigere un business plan con scenari elaborati su base statistica 


Consulente direct (banking). Si tratta di un assistente che sfrutta i canali digitali per entrare in contatto con i clienti o gli utenti di un determinato servizio ed è una figura ricercata soprattutto dal settore bancario (leggi anche Il consulente direct. Scopri di più: Il Consulente Direct: cosa fa, quanto guadagna?


HR Specialist. Si tratta di un profilo assunto nelle aziende e nelle multinazionali che hanno dipartimenti human resources (ad esempio il mondo automotive). Le mansioni variano a seconda del tipo di task affidata all’esperto HR, ad esempio il monitoraggio delle attività di payroll e degli stipendi o il coordinamento dell’employer branding cioè le strategie che rendono appetibile un’azienda agli occhi di potenziali candidati e futuri dipendenti o che permettono di individuare e attrarre i migliori talenti su piazza. Scopri di più: Il mestiere dell'HR: lavorare nelle risorse umane


Account manager. Si tratta di un profilo di controllo e supervisione che può operare in ambito commerciale e contabile per moltissimi settori. Dall’ICT alla consulenza per la partecipazione a bandi europei le offerte sono tantissime.


Accounting/amministrativo. E’ un profilo simile a quello del commercialista ma che non coincide con quest’ultimo. L’accounting-amministrativo chiaramente ha certamente a che fare con i numeri: tiene in ordine il bilancio dell’azienda, sa usare  software gestionali contabili, a partire da excel, e segue il flusso di quanto si spende e quanto si incassa annualmente. In una scala molto piccola, è colui o colei che emette la fattura al cliente perché l’azienda sia pagata.  Spesso però questo ruolo include compiti manageriali anche complessi. Scopri di più: Lavorare nella contabilità (Accounting): quali sono le opportunità di carriera


Consulente assicurativo. Si tratta dell’evoluzione dell’agente per le polizze assicurative, ma anziché vendere pacchetti si preoccupa di indirizzare verso soluzioni personalizzate assicurative clienti, aziende, famiglie lavorando soprattutto con strumenti digitali. Scopri di più: Lavorare nelle Assicurazioni e nell'InsurTech


Risk Assurance Expert. Rimanendo sempre in ambito assicurativo, è possibile lavorare come esperto del rischio, letteralmente chi conosce l’impatto di un evento rischioso a livello economico. In questo caso sono soprattutto le competenze statistiche ad essere apprezzate, ma a differenza di un attuario, il risk assurance expert è un assistente che sviluppa insieme ai colleghi i piani di audit per la valutazione dei rischi, accompagna le procedure di controllo interno ed esterno e mette insieme le informazioni e i report necessari alla revisione del rischio per conto dei clienti delle società di consulenza assicurativa. Scopri di più: Risk Assurance: cosa fa, mansioni, quanto guadagna


Tax consultant o consulente tributario. Non è per forza un commercialista, ma è una figura altrettanto indispensabile perché capisce che tipo di impatto hanno le regole fiscali su un progetto di business e un’azienda  - e viceversa - in una determinata area geografica o in un determinato settore. Scopri di più: Tax Consultant: mansioni, opportunità di carriera, retribuzione


Product Manager. E’ il profilo di chi lavora soprattutto nell’ambito dei beni di consumo e ha come scopo quello di Sviluppare idee innovative sui prodotti, analizzare i risultati delle indagini di mercato per scoprire eventuali lacune settoriali ed elaborare conseguenti strategie aziendali di pubblicità e vendita.


Lobby Consultant o policy advisor. E’ una figura centrale per le associazioni di imprese di un determinato comparto - ad esempio l’industria del tabacco o del petrolio - perché monitora per conto delle aziende l’evoluzione delle norme e delle regole di mercato paese per paese e ne fa rapporto alle direzioni centrali suggerendo anche aggiustamenti e modifiche alle strategie di business perché siano rispettose o compliant.


Logistic manager. Anche se è un ruolo normalmente ricoperto da ingegneri gestionali e profili tecnici, quello del logistic manager è un mestiere che anche laureati in economia con una specializzazione in logistica e trasporti possono ricoprire. Lo sbocco professionale è in genere offerto da aziende come Amazon e DHL  ma anche dal comparto GDO. 


Import Export area manager. Si tratta di una  figura attiva nel reparto vendite di un’azienda. Sviluppa partnership a livello locale per lo sviluppo dell’azienda all’estero e monitora il mercato internazionale individuando nuove opportunità di business.


Consulente SAP. Il consulente SAP rappresenta una figura di spicco nel settore dell’ICT. SAP è il software gestionale/contabile leader di mercato, utilizzato da medie e grandi aziende di tutto il mondo per gestire diversi aspetti delle attività aziendali. Il software deve essere customizzato in base alle specifiche esigenze delle aziende, le quali si rivolgono a società specializzate di system integration e di consulting che installano appunto software SAP. Ed è per queste società che solitamente opera il consulente SAP, il quale dovrà poi educare il personale dell’azienda a utilizzare il software in modo corretto. Scopri di più: SAP Analyst: mansioni, stipendio e curiosità


E-commerce manager. Questa figura si occupa di definire le strategie di vendita del portale sul web, gestire le vendite online, monitorare l’andamento delle vendite e degli accessi ai touch points da parte del cliente e analizzare i flussi di dati relativi agli utenti/clienti che utilizzano il web store. Scopri di più: Lavorare nel retail: come funziona? Quali opportunità di carriera offre?


Marketing manager. Questa figura si occupa di coordinare e gestire un team digital al fine di sviluppare un buon piano di marketing e comunicazione per l’azienda attraverso lo studio e l’interpretazione dei numeri, dei report, delle statistiche. In questo caso al candidato è la richiesta la conoscenza di tecniche SEO e di tool adv come Adwords, Adsense o per l’analisi dei competitor come SEMRush.
Scopri tutte le opportunità di carriera su tutored in ambito Marketing e Comunicazione


Energy manager. E’ una figura che le aziende del comparto industriale devono avere per legge nel loro organico ed è un esperto che monitora l’utilizzo razionale ed efficiente dell’energia, specie con riguardo all’adeguamento normativo previsto per impianti, edifici, processi industriali ecc.. La sua posizione è trasversale a tantissimi settori, dall’Oil&Gas a quello delle multiutility fino al chimico-farmaceutico (scopri tutte le posizioni aperte in ENI, ENEL e altre multinazionali).

 

Scopri ulteriori sbocchi lavorativi:
- Sbocchi lavorativi per i laureati in Finanza
- Sbocchi lavorativi per i laureati in Scienze Economiche

 

Con quanti altri profili devo competere per un posto di lavoro?

Secondo il report curato da Unioncamere-Excelsior per il periodo 2019-2023, i profili economico-statistici saranno molto richiesti, visto che dovranno occupare fino a 174 mila nuovi posti di lavoro

 

Durante il colloquio ai laureati di Economia: le domande che non ti aspetti 


Vediamo alcuni esempi che sono stati condivisi con noi dai laureati di economia della community di tutored che stanno sostenendo i loro primi colloqui:

Celebre multinazionale che opera nel settore alimentare, famosa per cereali e barrette:
- Quale alimento ti rappresenta?
- Come valuti le campagne marketing (social, tv ecc.) svolte per il prodotto X? Come le miglioreresti? Cosa ti è piaciuto e cosa no?
- Analisi dei competitor
- Come miglioreresti il successo commerciale del brand?
- Disegna un orologio che segni le ore 15:15 (errore comune è disegnare le lancette una sopra l'altra, in realtà la lancetta delle ore è leggermente spostata in avanti perché non sono le 15 in punto) e calcola il raggio compreso tra le 15:15 (360/12 e poi diviso 4)
- Dove ti vedi tra 5 anni?


Multinazionale leader in prodotti di bellezza:
- Commentare packaging del prodotto X: cosa cambieresti? Come lanceresti il prodotto sul mercato? Che tipo di campagne faresti?
- Che obiettivo hai raggiunto nella vita?
- Chiusura bilancio anno passato
- Data la tabella di excel calcolare: quote di mercato, costo medio (se presente valore e n. prodotti) e variazione percentuale
- Se ti offrissero un contratto più vantaggioso lasceresti questo lavoro?
- Quante palline ci stanno dentro una piscina?
- Quali sono i pillar dell'azienda?
- Quali sono i brand dell'azienda?

Azienda leader nel settore della consulenza:
- Racconta di un tuo fallimento
- Se dovessi sentire un tuo collega parlare di informazioni confidenziali, cosa faresti?
- Se potessi cenare con una persona a scelta nel mondo, chi sceglieresti?
- Cosa diresti al tuo cliente/capo qualora non riuscissi a rispettare una scadenza?
- Dimostra le possibili ragioni per cui i bambini non ricevono educazione e come risolvere il problema
- Quanti alberi sono venduti in Cina?
- Viene creata una società che fornisce fondi pensione per dipendenti di altre società. 20 anni dopo, detengono il 50% della quota di mercato. Qual è stata la loro strategia di vendita?
- Calcola il numero dei palloni da calcio in Colombia

Economia: stage e lavoro per giovani laureati
Vedi tutti
Vedi tutti