Qual è l'esame più difficile di Ingegneria?

Qual è l'esame più difficile di Ingegneria? image Qual è l'esame più difficile di Ingegneria?
Pubblicato 8 Maggio

Quali sono gli esami più difficili di Ingegneria?


Abbiamo chiesto un parere ai nostri utenti, chiedendo di indicare le materie più difficili assegnando un voto da 1 a 10, dove 10 significa difficilissimo, ma niente panico! Questa è la classifica che abbiamo stilato sugli esami più difficili della facoltà di Ingegneria, secondo 800 dei nostri utenti su Tutored. 


Esami difficili ma utili 

Questi esami, oltre ad essere stati votati come "i più difficili" del corso di laurea in Ingegneria, risultano essere anche quelli più utili nel mondo del lavoro, ovviamente in funzione dell'ambito nel quale si desidera lavorare dopo il coseguimento del titolo di studio. 

Molti degli esami che stai per leggere, sono stati classificati dai neolaureati in Ingegneria della nostra community come quelli più utili, una volta entrati nel mondo del lavoro. Tra l'altro, se sei alla ricerca di un'opportunità di stage o lavoro, scopri gli annunci disponibili su tutored


1. Scienza delle costruzioni voto: 10/10

Passare Scienza delle Costruzioni è decisamente la prova più difficile che dovrai affrontare nel corso dei tuoi studi a Ingegneria. Ok, ma niente panico! Passare scienza delle costruzioni non è una cosa impossibile, ve lo assicuro! I consigli che posso darvi per passare scienza delle costruzioni sono di ripassare bene - ma davvero bene - la parte di teoria, che all'esame chiedono sempre. All'orale dovete cercare di esporre nel modo più sicuro possibile. Poi, una volta studiata bene la teoria dovreste ricavare qualche giorno da dedicare solo agli esercizi, cercando di fare esercizi completi che vadano a coprire l'intero programma e tutte le tipologie che di risoluzione che avete affrontato in classe.

Pensate, siete appena arrivati a metà del percorso necessario a passare scienza delle costruzioni! Sì, perché l'altra metà è tutta nella vostra performance all'esame! Una volta arrivati all'esame, ricordatevi di respirare, di concentrarvi e di svolgere gli esercizi con molta calma. Non siete sicuri del risultato? Se vi rimane tempo verificate i risultati svolgendo gli esercizi con un altro metodo. Così, se i risultati saranno gli stessi, potrete stare tranquilli, sarete appena riusciti a passare scienza delle costruzioni!


2. Analisi 1 voto: 9/10

Superare con successo l'esame di Analisi 1 non sarà problematico come passare scienza delle costruzioni, ma può essere un problema per chi non abbia fatto il Liceo Scientifico. In ogni caso si tratta di una materia per la quale vi dovrete rassegnare a fare tantissimi esercizi. Per arrivare tranquilli all'esame dovete saperli fare in automatico; in modo da azzerare l'effetto negativo dell'ansia.

Il corso di Analisi 1 è il primo corso matematico che si affronta all'università e, per l'appunto, ha anche l'obiettivo di operare una sorta di pareggio per quanto riguarda tutti i prerequisiti degli studenti. Introduce i concetti fondamentali dell'analisi come i limiti, le derivate e gli integrali; quindi vi soffermerete molto anche sulle definizioni di questi concetti, che vanno quindi imparate bene a memoria! Anche i teoremi e le relative dimostrazioni sono importanti e vanno imparati a menadito, ma non preoccupatevi, non esiste italiano più chiaro e sintetico di quello utilizzato nei teoremi matematici.

Quindi, se vi sembra di non capirci più niente, concentrarsi sulla sintassi e sul significato di ogni singola parola può essere un buon metodo per capire a fondo i concetti. 


3. Analisi 2 voto: 8.7/10

Il corso di Analisi 2 parte chiaramente da un background ben definito, il corso di Analisi 1. Quindi è ovvio che non si possa affrontare Analisi 2 senza aver prima capito tutti i concetti dell'Analisi 1. In questo corso non si affrontano troppi temi fondamentali della matematica. Non dovrete dimostrare troppi teoremi e spesso vi "abboneranno" qualche dimostrazione. Si toccano però molti argomenti diversi, più di quanti si incontrino in Analisi 1, quasi tutti dotati di molte e significative applicazioni fisiche.

Perciò, vedrete che il professore insisterà molto sul significato fisico di alcuni concetti. Quindi, in questo esame terrete un approccio molto più pragmatico e concreto, che deve però essere supportato da una approfondita conoscenza della teoria!


4. Fisica voto: 8/10

Per affrontare e passare l'esame di Fisica è sicuramente necessario avere chiari e, possibilmente, ancora freschi, i concetti imparati sulla matematica generale. Toccherete anche argomenti che riguardano la meccanica e la termodinamica, essenziali per la comprensione della Fisica generale. E' molto importante, forse più che allenarsi a fare gli esercizi, imparare davvero bene. Iniziate imparando tutto a memoria, per poi cercare di assimilare davvero i concetti che stanno dietro alle definizioni!


Tutored è il punto di incontro tra studenti, neolaureati e aziende. Entra nella community di tutored per esplorare tutte le opportunità di stage, lavoro e graduate program in linea con i tuoi studi, leggere i consigli dei recruiter delle aziende attive su tutored per prepararti al meglio al tuo prossimo colloquio. 

Ingegneria: stage e lavoro per giovani laureati
Vedi tutti
Vedi tutti