Tutored incontra Fabio, Investment Analyst in BPER Banca

Tutored incontra Fabio, Investment Analyst in BPER Banca image Tutored incontra Fabio, Investment Analyst in BPER Banca
Pubblicato 19 Novembre

Lavorare in finanza: Trust the process. Ecco il percorso accademico e professionale di Fabio Massellani, Investment Analyst in per il gruppo BPER.


Tutored è il punto di incontro tra studenti, giovani laureati e aziende. All’interno della nostra piattaforma, i membri hanno la possibilità di scoprire gli sbocchi lavorativi in base al loro percorso di studi, conoscere grandi aziende e candidarsi alle numerose opportunità di stage, lavoro e graduate program. La nostra community è formata da giovani uniti dall'ambizione. Su Tutored, raccontiamo le loro storie ed esperienze, con l'obiettivo di ispirare i più giovani e dare un'idea concreta del mondo del lavoro.

Hai avuto un percorso di studi molto interessante: puoi raccontarcelo?


La prima decisione “felice” del mio percorso è stata quella di frequentare un anno di superiori in Canada, presso la Vincent Massey Collegiate a Winnipeg, Manitoba. Durante quell’esperienza ebbi la possibilità di seguire corsi di micro e macro-economia per studenti delle superiori e fu in quell’occasione che scoprii quella che sarebbe diventata la mia vocazione. Sostenni gli esami di maturità in Canada e una volta rientrato mi classificai primo al test di ingresso per il Clabe (il corso di laurea in Business & Economics, il primo tra i corsi di laurea della facoltà di Economia di Bologna) che frequentai per i successivi tre anni e al quale seguì la laurea Magistrale in Direzione Aziendale, sempre presso l’Università di Bologna.

La mia ambizione era di lavorare nel mondo investimenti, per cui alla fine della magistrale feci application per il MSc in Financial Markets dell’EDHEC Business School di Nizza, un programma di studi superiori che in quell’anno (2017, ndr) aveva raggiunto il primo posto della classifica annuale del FT per i Master Pre-Experience e fui accettato. Si è trattata di una tra le più importanti esperienze formative del mio percorso e credo che mi abbia aperto orizzonti ampi dal punto di vista professionale. 


Quale attività extra-universitaria pensi sia stata davvero importante per la tua carriera?


Il rugby, senza alcun dubbio. Da piccolo ho giocato per diversi anni, ed in seguito ho avuto la possibilità di allenare una squadra di juniores. Per la mia esperienza non esistono sport con lo stesso contenuto morale e educativo.

Il lettore pensi a questo: nel rugby la meta è avanti, ma si può passare la palla soltanto indietro. Questo vuol dire che la palla va portata fisicamente in avanti, tenendola in braccio come un oggetto prezioso. Da qui discendono direttamente gli insegnamenti  che mi hanno guidato nei primi passi della mia carriera e in generale nella mia vita fino ad ora:

> Ciascun giocatore è chiamato a farsi avanti, sul campo e fuori dal campo. E’ chiamato quindi ad affrontare le proprie responsabilità con coraggio e spirito di sacrificio, consapevole che il successo e’ letteralmente nelle sue mani.  

> La meta è oltre una squadra di 15 avversari, in fondo a 50 metri di campo. L’unico modo di arrivare consistentemente al successo è con il sostegno dei compagni. Quando ho la palla, devo poter contare sul fatto che nessuno si tiri indietro e quando invece la palla è nelle mani di un compagno, devo essere presente al suo fianco per sostenerlo. 


Oggi lavori in BPER Banca: come ci sei arrivato e come si sono svolte le selezioni?


Il mio ingresso è stato lievemente diverso rispetto al percorso classico di application. Ho avuto la possibilità di entrare in BPER nel 2018, dopo la conclusione del mio Master a Nizza grazie alla conoscenza dell’attuale co-head di Leveraged&Acquisition Finance.

Avevamo avuto modo di conoscerci grazie al fatto che entrambi siamo Alumni dell’EDHEC. Lo step di selezione più importante è senza dubbio stato il colloquio sostenuto con il responsabile della struttura di Equity Capital Markets.


Di cosa ti occupi in qualità di Analista in BPER Banca?


Lavoro nella struttura di BPER specializzata in gestione di patrimoni. Gestiamo direttamente e per conto della nostra clientela asset per EUR 4 miliardi, oltre a fornire servizi di consulenza e advisory su masse pari ad ulteriori 37. Io faccio parte della struttura di analisi, che si occupa della costruzione e del mantenimento della modellistica proprietaria, oltre che della selezione dei prodotti di investimento. Parte del nostro lavoro e’ valutare il contesto di mercato, i rischi ad esso associati in relazione alle diverse asset class ed elaborare i possibili scenari economici futuri. 


In quasi 2 anni che lavori in BPER Banca, ha cambiato il tuo ruolo 3 volte: di cosa ti sei occupato prima di arrivare al tuo attuale ruolo?


Prima di entrare nel buy-side ho fatto parte delle equipe di Equity Capital Markets e di Leveraged & Acquisition Finance della Banca, entrambe parte del Servizio Imprese.

La struttura di ECM di BPER Banca accompagna sul mercato dei capitali importanti realtà imprenditoriali italiane: durante il periodo della mia collaborazione, l’ufficio ha eseguito 3 IPO su AIM Italia (il segmento di Borsa Italiana dedicato alle PMI eccellenti) e ha partecipato come Lead Manager al collocamento delle azioni di Nexi Spa, una tra le quotazioni più importanti del 2019.

La struttura di Lev. & Acquisition Finance si occupa invece delle operazioni di finanza strutturata in supporto dell'attività’ di LBO di fondi di private equity, spesso in collaborazione con altre Banche di primaria importanza. Sono orgoglioso di aver potuto seguire questo percorso di crescita: mi ha permesso di continuare ad accrescere il mio patrimonio tecnico e professionale e mi ha permesso di apprendere da professionisti fortemente competenti. 


Sei un recruiter? Scopri come digitalizzare le strategie di employer branding e recruiting della tua azienda grazia a tutored. Attrai e assumi giovani talenti: scopri Tutored Business.

Economia: stage e lavoro per giovani laureati
Vedi tutti
Vedi tutti