Tutored incontra Federico, Tax Professional in Barilla Group

 image
Pubblicato 25 Marzo

La storia di Federico che dopo una laurea in giurisprudenza e un'esperienza a Vilnius diventa Tax Professional in Barilla Group


Tutored è il punto di incontro tra studenti, giovani laureati e aziende. All’interno della nostra piattaforma, i membri hanno la possibilità di scoprire gli sbocchi lavorativi in base al loro percorso di studi, conoscere grandi aziende e candidarsi alle numerose opportunità di stage, lavoro e graduate program. La nostra community è formata da giovani uniti dall'ambizione. Su Tutored, raccontiamo le loro storie ed esperienze, con l'obiettivo di ispirare i più giovani e dare un'idea concreta del mondo del lavoro.

 

In quale università hai studiato e quale percorso di studi hai scelto?

Ho studiato Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Palermo, corso di laurea magistrale a ciclo unico dalla durata di 5 anni. Quando nel 2011 finito il liceo classico decisi di iscrivermi all’Università, ero animato da una grande voglia di conoscere il diritto, materia purtroppo poco studiata nei licei italiani. Il percorso è stato molto intenso, Palermo è un Ateneo che esprime professori eccellenti e tutte le materie del piano richiedevano un impegno, in termini di ore di studio notevole.

Al quarto anno ho partecipato al Progetto Erasmus presso l’Università di Vilnius in Lituania, dove ho studiato e vissuto per 5 mesi. L’approccio con un’università estera profondamente diversa rispetto alla realtà italiana è stato un tassello fondamentale per la mia crescita. L’impostazione meno teoria e più tendente al ragionamento ed al pratico sono stati sicuramente gli aspetti che mi hanno colpito di più. Senza dubbio l’esperienza di studi all’estero è una tappa a cui ogni studente universitario dovrebbe ambire per poter rafforzare la propria formazione.

Gli anni trascorsi in università hanno maturato in me la consapevolezza che il percorso di studi in Giurisprudenza dovesse favorire la creazione di un background di conoscenze maggiormente orientato verso un profilo manageriale, convinzione che ha successivamente indirizzato le mie scelte post laurea.

 

Quale attività extra-universitaria pensi sia stata davvero importante per la tua carriera?

Personalmente ho sempre cercato di far conciliare la mia carriera universitaria con tutta una serie di attività che hanno ricoperto un ruolo fondamentale nel mio percorso di crescita.

Per tanti anni ho avuto la fortuna di poter collaborare con l’azienda vitivinicola di famiglia contribuendo attivamente alla realizzazione del sito e-commerce e alla creazione del profilo social aziendale. Grazie alla partecipazione a numerosi eventi quali fiere internazionali e degustazioni sono stato in contatto con persone provenienti da tutto il mondo sia che essi fossero imprenditori sia semplici appassionati; tale opportunità mi ha dato l’occasione di avere fin da ragazzo un contatto diretto con il mondo degli affari.

Durante gli studi ho anche fatto l’arbitro di calcio, trascorrendo sette lunghi anni tra i campi polverosi del calcio dilettante. Da questa esperienza che ricorderò per sempre come una delle più formative, penso di aver tratto la capacità di prendere decisioni difficili in tempi ristretti con la consapevolezza che ogni mia scelta avrebbe comportato delle precise conseguenze.

Infine, durante i miei anni universitari non è mai mancato l’impegno nel sociale, ho fatto parte di diverse associazioni locali con il solo scopo di organizzare piccoli eventi nel mio paese di origine per favorire l’aggregazione giovanile.

 

Nel 2017 hai svolto un Master in Diritto Tributario: come l'hai trovato e quanto è stato importante per il tuo percorso di studi? E' un percorso che ti senti di consigliare ai neolaureati in Giurisprudenza? 

Finita l’Università sentivo di non avere ancora le carte in regola per entrare nel mondo del lavoro. Ero fortemente convinto che un background più economico e tecnico su materie fiscali mi avrebbe permesso di avere una spinta in più, così decisi di frequentare il Master in Diritto Tributario presso la Business School del Sole 24Ore. Il corso prevedeva 8 mesi di lezioni full-time con docenti provenienti dal mondo della consulenza e dalle principali aziende italiane; conclusa la fase d’aula siamo stati inseriti in percorsi di stage presso strutture convenzionate. Durante il master abbiamo affrontato tutti gli argomenti attinenti la fiscalità italiana ed internazionale, con focus su imposte dirette, indirette e contenzioso. Il Master dà senza dubbio una marcia in più a tutti i neolaureati, garantendo una formazione altamente specializzante.  Non posso che consigliarlo a tutti i giovani laureati in giurisprudenza che vogliono mettersi alla prova con la pianificazione fiscale, ambito poco studiato all’università ma che va assolutamente considerato come un validissimo sbocco per ogni giovane giurista che voglia cimentarsi in un percorso alternativo al Diritto Penale e Civile.

 

Oggi lavori in Barilla Group: puoi raccontarci di questa interessante realtà? 

Barilla costituisce oggi uno dei gruppi alimentari più importanti del nostro paese, un brand riconosciuto ed in grado di esportare in tutto il mondo i valori della nostra italianità. L’impatto con la realtà aziendale è stato straordinario, ho avuto subito la sensazione di trovarmi in un mondo dinamico e in continua crescita, con una propensione verso l’efficienza ed il costante miglioramento di tutti i processi aziendali. Sicuramente uno degli aspetti che mi ha piacevolmente colpito è la grande cura che l’azienda dedica alla ricerca della sostenibilità alimentare, alla lotta allo spreco e alla crescita qualitativa dei suoi prodotti.

Inoltre la costante attenzione che viene data alla qualità del lavoro ed alla formazione dei dipendenti, fa di Barilla una delle società leader in tutta Italia.

 

Di cosa ti occupi in qualità di Tax Professional in Barilla Group?

Da circa tre mesi lavoro in Barilla con la qualifica di Tax Professional all’interno dell’ufficio fiscale svolgendo funzioni sia in ambito di compliance che di sviluppo progetti a livello di gruppo e alla gestione delle imposte dirette ed indirette con focus sui paesi del Nord Europa. Dedico grande attenzione all’aggiornamento sui cambiamenti della normativa fiscale nazionale ed internazionale che impattano sulle aree di mia responsabilità, garantendo il massimo supporto alle funzioni del Gruppo coinvolte.

Mi occupo anche del monitoraggio dei processi di gestione verificando che essi siano sempre coerenti con la Tax Strategy del Gruppo.

E’ fondamentale precisare che Barilla è stata tra le prime aziende italiane ad aver avuto accesso alla Cooperative Compliance,  regime di adempimento collaborativo istituito nel 2015 che favorisce la certezza del diritto e rapporti di grande trasparenza tra l’Agenzia delle Entrate e la Società, questo comporta una grande attenzione dedicata alla gestione e al monitoraggio dei singoli processi aziendali.

 

Prima di arrivare in Barilla Group, hai lavorato sia in uno studio legale come Tax Trainer sia in Luxottica come Tax Assistant: puoi raccontarci brevemente di queste esperienze? 

Ultimato il Master, ho subito iniziato a lavorare presso uno studio legale a Milano dove sono stato avviato  alla pratica forense per poter sostenere l’esame di Avvocato. L’esperienza in studio è stata molto formativa e intensa, tale attività coinvolge parecchio e lancia subito nel mondo degli affari milanesi che è sicuramente assai complesso e variegato. L’aver lavorato con validi professionisti mi ha permesso di capire come nella vita lo studio e l’aggiornamento costante, uniti alla tenacia ed all’impegno, sono elementi necessari per riuscire a farsi strada.

Nel 2019 ho avuto l’opportunità di poter entrare a far parte dell’ufficio fiscale di Luxottica. In azienda mi sono confrontato con colleghi preparati e affermati, ho avuto l’occasione di conoscere un modello di business di altissimo livello che prima di allora avevo avuto la possibilità di riscontrare soltanto sui libri. Essendo una realtà diffusa in tutto il mondo, quotidianamente intrattenevo rapporti con tantissimi colleghi provenienti da decine di paesi esteri diversi.

L'attenzione verso tutti gli stakeholder e la ricerca di una gestione aziendale sana ed efficiente sono gli aspetti che mi hanno maggiormente colpito e che ho avuto la fortuna di ritrovare in Barilla.

 

Nella nostra community ci sono molti studenti e giovani laureati che stanno svolgendo il tuo stesso percorso di studi: un consiglio che daresti a chi vorrebbe seguire la tua strada?

Sono ad oggi fortemente convinto che Giurisprudenza sia, tra i percorsi universitari, uno di quelli più completi ed idonei a formare persone preparate pronti a giocare un ruolo nella società. Spesso purtroppo si caratterizza per un taglio molto teorico e poco attinente al pratico e questo,il più delle volte, lascia pensare agli studenti che gli  sbocchi lavorativi siano limitati alle professioni tradizionali.

È fondamentale essere pazienti e determinati, le difficoltà saranno sempre dietro l’angolo e pronte a farci tornare al punto di partenza. Ciò che mi ha tanto aiutato durante gli anni è stata la determinazione di emergere e di affermarmi come uomo prima e professionista poi. Il mio personale consiglio è quello di credere principalmente in se stessi e nei propri mezzi, di avere dei sogni e di perseguirli fino in fondo.

Ciò che mi sento di consigliare a tutti i giovani universitari è di integrare il loro percorso accademico con delle attività extracurriculari, che nella formazione del carattere fanno tutta la differenza del mondo. Partecipare ai progetti di studio all’estero inoltre credo sia necessario per ampliare la propria visione della realtà e aprirsi a nuovi orizzonti professionali, sociali e umani in una società fortemente complessa e sempre più coinvolta in un contesto globale.

 

Sei un recruiter? Scopri come digitalizzare le strategie di employer branding e recruiting della tua azienda grazie a tutored. Attrai e assumi giovani talenti: scopri Tutored Business.

Ultime opportunità di carriera pubblicate su tutored
Vedi tutti
Vedi tutti