Tutored incontra Giuseppe, Product Innovation in McDonald's

Tutored incontra Giuseppe, Product Innovation in McDonald's image Tutored incontra Giuseppe, Product Innovation in McDonald's
Pubblicato 2 Aprile

La storia di Giuseppe: laurea in economia e una carriera in McDonald's come Product Innovation

Tutored è il punto di incontro tra studenti, giovani laureati e aziende. All’interno della nostra piattaforma, i membri hanno la possibilità di scoprire gli sbocchi lavorativi in base al loro percorso di studi, conoscere grandi aziende e candidarsi alle numerose opportunità di stage, lavoro e graduate program. La nostra community è formata da giovani uniti dall'ambizione. Su Tutored, raccontiamo le loro storie ed esperienze, con l'obiettivo di ispirare i più giovani e dare un'idea concreta del mondo del lavoro.

 

In quale università hai studiato e quale percorso di studi hai scelto? 

Ho studiato Economia presso l’Università della Calabria e Marketing Management presso l’Università Bocconi. Mi affascina(va) la possibilità di creare qualcosa che abbia un impatto positivo e migliorativo sulla vita del prossimo. Possibilità che per me è offerta dalla figura dell’imprenditore-manager. Come mai marketing? Per attitudine personale: sia analitica che creativa, sia quantitativa che qualitativa. La scelta è avvenuta in modo naturale per non rinunciare a sviluppare entrambi gli aspetti anche in ambito lavorativo. Credo poi che marketing e innovazione siano il motore per la crescita (e la sopravvivenza) di un’azienda. 

 

Quale attività extra-universitaria pensi sia stata davvero importante per la tua carriera? 

Sicuramente sono state importanti le prime esperienze di stage dove ho sviluppato le soft skills necessarie per affrontare ambienti lavorativi dinamici. Penso poi che per intraprendere una carriera in ambito aziendale, dove bisogna prendere decisioni nell’incertezza e rapidamente, ciò che faccia la differenza sia il carattere. E il carattere si forgia come risultato di tutte le esperienze, di tutti gli hobby, di tutti i viaggi, del proprio livello di curiosità. A suo modo, tutto è stato importante. Ecco, ad esempio, sono sempre molto curioso e attento a capire i nuovi trend. 

 

Oggi lavori in McDonald's: come ci sei arrivato e come si sono svolte le selezioni? 

McDonald’s è un’azienda leggendaria capace di innovarsi e di rimanere rilevante per il consumatore. Sono sempre stato interessato a ciò che proponeva perché ero un McLover già da bambino. Ne condivido i valori e la mission: making delicious feel-good moments easy for everyone. In più, mi appassiona il mondo del food & beverage. Ho inoltrato la mia candidatura per la posizione di stage che ho ricoperto tramite il portale dell’università, per poi sostenere due colloqui con responsabile HR e la mia futura manager. 

 

Di cosa ti occupi in qualità di Product Innovation in McDonald's? 

Mi sono occupato di supportare la Senior Product Manager del team Innovation sia per la gestione dei prodotti assegnati in assortimento, sia nelle fasi di sviluppo di nuovi prodotti: dall’analisi del mercato e nuovi trend, alla creazione della campagna marketing e lancio in-store. In questo ruolo è fondamentale leggere correttamente e tempestivamente gli insight di business e del consumatore al fine di garantire piattaforme vincenti sia nel breve che nel lungo periodo. Ho da poco terminato il mio stage, ma continuerò il mio percorso in McDonald’s all’interno del medesimo team. 

 

Prima di arrivare in McDonald's, hai svolto due esperienze lavorative, prima presso l'INPS e poi presso Sky Italia: puoi raccontarci brevemente di queste due realtà? 

Sky è stata una bella palestra. Facevo parte del team di Customer Marketing come Analyst, un ruolo prevalentemente quantitativo. L’obiettivo del team strategico di Customer Marketing riguardava lo sviluppo di campagne upselling rivolte alla customer base nazionale al fine massimizzare la crescita dell’ARPU. Il mio compito era di fornire insight utili ad orientare tali strategie in base alle performance e agli eventi in calendario. 

L’esperienza presso l’INPS mi ha permesso di vivere direttamente un altro mondo: quello della pubblica amministrazione. Un mondo con cui tutti prima o poi ci interfacciamo, caratterizzato a mio avviso da numerosi vincoli ma anche da opportunità. È stato il mio primo approccio con un ambiente lavorativo strutturato ed un’esperienza che rifarei. Avendo svolto entrambi gli stage durante gli studi universitari, ho affrontato i corsi e i lavori di gruppo successivi con una visione molto più pratica e mirata al raggiungimento dell’obiettivo. 

 

Nella nostra community di oltre 500.000 utenti ci sono molto studenti e giovani laureati che hanno un percorso di studi simile al tuo: un consiglio che daresti a chi vorrebbe seguire la tua strada? 

È importante chiedere, confrontarsi, parlare con tutti coloro con cui si ha la possibilità di interagire. Ma è ancora più importante parlare con sé stessi per comprendere punti di forza, aspirazioni e limiti. Capite cosa vi piace davvero, cosa vi renderebbe felici, e credete in quel percorso anche senza sapere a dove porta precisamente. Se non si ha una chiara idea, bisogna partire dal contrario: da ciò che non piace. Credo che entrare in contatto con ciò che non ci piace non fa altro che avvicinare a ciò che, invece, può piacerci. Inoltre, ognuno ha i suoi tempi, le sue attitudini e un background unico. È utile osservare ciò che fanno gli altri, ma non bisogna lasciarsi intrappolare dai confronti. 

Infine, consiglio questi tre video...
The Founder: la perseveranza è tutto
Ogni Maledetta Domenica: discorso nello spogliatoio Steve Jobs: secrets of life 

 

Sei un recruiter? Scopri come digitalizzare le strategie di employer branding e recruiting della tua azienda grazie a tutored. Attrai e assumi giovani talenti: scopri Tutored Business.

Ultime opportunità di carriera pubblicate su tutored
Vedi tutti
Vedi tutti