Gli sbocchi professionali per i laureati in ingegneria civile

Gli sbocchi professionali per i laureati in ingegneria civile image Gli sbocchi professionali per i laureati in ingegneria civile
Pubblicato Una settimana fa

Gli sbocchi professionali per i laureati in ingegneria civile


Quali lavori si possono fare dopo la laurea in ingegneria civile?


Spesso, la laurea in ingegneria civile viene considerata al pari di una laurea in ingegneria edile/architettura. Invece, tra le due c’è una gran differenza, non solo al livello della didattica, ma anche a quello di sbocchi lavorativi.

Come sbocchi lavorativi, l’ingegnere civile è avvantaggiato, perché ha una preparazione interdisciplinare che comprende svariati settori. Però, dipende sempre dall’obiettivo di ognuno di noi. Se si studia con l’idea di intraprendere la libera professione nel settore edile, ovviamente ingegneria edile/architettura è la scelta migliore che permette di gestire il progetto in modo completo, dalla struttura all’estetica.

Dal momento che abbiamo introdotto l’argomento, scopriamo insieme quali sono le tipologie di azienda in cui può lavorare un ingegnere civile.


Sbocchi professionali per ingegneria civile 


Ingegnere civile dipendente di Enti ed Amministrazioni pubbliche

In questo settore l’ingegnere si occupa della gestione e controllo di opere civili di edilizia e di infrastrutture. Ricoprirà quindi un ruolo tecnico e specialistico presso gli Uffici Tecnici degli Enti Locali, che sono i Comuni, le Province, la Regione, o le Comunità Montane; oppure Enti Pubblici Nazionali come, ad esempio, il Ministero delle Infrastrutture, il Ministero dei Trasporti, le Società Autostradali, o le Ferrovie dello Stato.


Ingegnere civile presso imprese o aziende private

In questo caso l’ingegnere civile entrerà a far parte di imprese di costruzioni. Qui seguirà la progettazione definitiva delle costruzioni e la gestione di cantieri per l’edilizia pubblica e privata; oppure, potrebbe occuparsi anche dello sviluppo di prodotti a carattere strutturale e del controllo della produzione e della qualità.


Ingegnere civile libero professionista

Dopo il superamento dell’Esame di stato, l’ingegnere potrà iscriversi alla Sezione A dell’albo professionale ed esercitare la libera professione. Potrà quindi firmare progetti di opere civili sia proprie, che sviluppate in team.

Vedi tutti

Ingegneria: stage e lavoro per giovani laureati