Indice tesi: il primo passo per una buona tesi di laurea

Come strutturare l'indice della Tesi image Come strutturare l'indice della Tesi
Pubblicato una settimana fa

Indice tesi: il primo passo per una buona tesi di laurea


L’ indice della tesi di laurea, non é uno strumento da sottovalutare. La realizzazione fluida e chiara della tesi é assicurata solo se l’indice tesi sarà ben fatto. É il secondo step su cui concentrarsi, dopo aver scelto il tema guida della tesi di laurea e averne scelto il titolo.


Indice tesi: la tua tesi di laurea parte proprio da qui!


Come abbiamo già detto l’indice é il secondo passo importante dopo la scelta della tesi di laurea, pertanto va pensato e scritto all’inizio. Deve riprodurre esattamente il contenuto della tesi, la suddivisione in capitoli, il loro titolo e la suddivisione in paragrafi.

L’indice tesi é uno strumento fondamentale. Ti permette di seguire un filo logico e non perderti nell’articolazione della tesi. Soprattutto ti permette di non uscire fuori tema. Oltre ad essere un filo logico per lo scrittore, lo é anche per chi legge il tuo elaborato.

 

1. L’indice tesi è il vostro migliore amico

Una volta deciso l’argomento l’indice vi aiuterà ad ordinare le idee. Anche se ancora ne sapete poco dell’argomento, create comunque una bozza dell’indice. Vi aiuterà a definire le informazioni da recuperare e come muovervi proprio durante le ricerche. Vi suggerirà a cosa dare priorità e su cosa potete soffermarvi in un secondo momento.


2. L’indice è lo scheletro della vostra tesi

Senza lo scheletro, le ossa, il corpo umano non può sorreggere la sua struttura così come il vostro elaborato non può stare in piedi né evolversi senza un indice tesi che lo supporti. Create una base solida e articolate sopra, aggiungete paragrafi e create approfondimenti, ma solo quando il vostro scheletro sarà piuttosto solido. Il rischio é cadere nel banale e perdere di credibilità.


3. L’indice da un ordine alle vostre idee

Attraverso l’indice le idee si incanalano lungo un unico e rigoroso pensiero e trovano un ordine logico che servirà a trasmettere anche all’esterno i vostri contenuti.


4. L’indice può mutare durante la stesura della vostra tesi

La bozza dell’indice la potete cambiare, arricchire o anche tagliare. Questo capiterà ed è normale perché le letture che farete in corso d’opera sull’argomento amplieranno la vostra conoscenza dello stesso. In fase di scrittura, quasi certamente, potreste avere bisogno di ampliare l’indice, rendendovi conto che quella famosa prima bozza dell’indice è incompleta o imprecisa e che dovrete modificarla.


5. L’indice non vi fa uscire fuori tema

L’indice traccerà i confini dell’argomento che state trattando e sarà il vostro lumino lungo tutto il percorso di articolazione. Non uscirete fuori tema perché ogni paragrafo traccerà i confini del contenuto che state trattando.

L’indice tesi ha anche un altro ruolo fondamentale. Permette allo scrittore di non bloccarsi all prima pagina. Si sa che il panico principale é quello di non riuscire a scrivere pagine a sufficienza, per cui avvalere una tesi. Tranquilli, quello é il mostro nero che rincorre qualsiasi studente nel momento in cui deve elaborare qualsiasi manoscritto. L’indice tesi eviterà proprio questo. Rappresenta, comunque, un input di scrittura, quindi il successo é garantito. Ovviamente se l’indice é fatto bene!


Tutored è il punto di incontro tra studenti, neolaureati e aziende. Entra nella community di tutored per esplorare tutte le opportunità di stage, lavoro e graduate program in linea con i tuoi studi, leggere i consigli dei recruiter delle aziende attive su tutored per prepararti al meglio al tuo prossimo colloquio. 

Ultime opportunità di carriera pubblicate su tutored
Vedi tutti
Vedi tutti