Java Developer: cosa fa, stipendio e curiosità

java-developer image java developer
Pubblicato 5 Febbraio

Il Java Developer: cosa fa, stipendio e curiosità 

Spesso scartiamo una job offer perché non capiamo quale figura sia richiesta o pensiamo che il tipo di lavoro descritto sia mal pagato, noioso o non in linea con il nostro percorso. E invece scegliere offerte apparentemente “criptiche” può avvicinarci al settore o occupazione dei nostri sogni. Oggi vediamo più da vicino uno di questi profili: il Java Developer.

Chi è

E’ uno sviluppatore specializzato in Java, il secondo linguaggio di programmazione informatica in ambito aziendale più usato, ma considerato anche abbastanza difficile da gestire e apprendere. Solitamente le imprese che hanno servizi e applicativi creati con questo tipo di codice cercano un profilo che abbia almeno una laurea in Computer Science, Informatica o Matematica o altre facoltà correlate. Quindi, occorrono un approccio analitico e capace di orientarsi all’interno di sistemi complessi e anche un po’ datati, meglio ancora se con qualche nozione di statistica.

Cosa fa

Programma siti, applicativi e database grazie alla piattaforma di sviluppo Java, in particolare disegnando e mantenendo aggiornati questi prodotti e servizi. Il programmatore deve anche partecipare alla creazione di software nonché alla conduzione di test e alle cosiddette attività di debug - ovvero, correzione di malfunzionamenti in un programma o in una app - e quindi ha un approccio analitico al problem solving riuscendo a identificare la falla e a mettere le mani anche su un codice sviluppato da qualcun altro. 

In genere è molto richiesto in ambito banking e per le soluzioni aziendali perché il linguaggio Java è considerato uno dei più “robusti” per costruire questi tipi di servizi, destinati a un’utenza numerosa, come le app dei servizi di credito o per i siti di e-commerce.

 

I buoni motivi per rispondere a un annuncio per Java Developer

Come accade nella maggior parte dei lavori hi-tech, quella dello sviluppatore/sviluppatrice è una posizione trasversale, molto richiesta dalle società dei più disparati settori. In generale rispondere a un annuncio di stage o lavoro per Java Developer

Permette di inserirsi in contesti di lavoro complessi, quali appunto quelli di multinazionali o dei servizi bancari in cui quel linguaggio è ancora molto utilizzato;

- Garantisce una posizione nel medio-lungo periodo poiché Java, anche se considerato un linguaggio per certi versi superato, è quello su cui ancora si basano la maggior parte delle app e dei sistemi in alcuni settori di business e almeno in Italia il passaggio a una nuova struttura o tecnologia richiede comunque una transizione e un adattamento (quindi anche entrando con quel tipo di specializzazione e poi continuando a formarsi si lavorerà sempre);

- Asseconda un’alta richiesta da parte di imprese e comparti che hanno costante bisogno di consulenza, manutenzione, interventi;

- Fornisce un background utile per l’acquisizione di skills specialistiche - un po’ come sapere utilizzare benissimo excel prima di passare a programmi che si basano su quel tipo di struttura - spendibile nel curriculum per crescere e ottenere posizioni di rilievo.

Quanto  guadagna

All’estero lo stipendio annuale di chi sviluppa in Java può variare moltissimo in base al tipo di esperienza e al grado di anzianità e responsabilità richiesta nel progetto o dall’azienda, passando da 32 mila a 60 mila dollari l’anno. In Italia in genere si applica il CCNL del commercio (leggi qui ulteriori informazioni) con una retribuzione minima di circa 1600 euro al mese ma dipende dal tipo di attività e dalle esigenze HR dell’impresa.

 

Come iniziare

La programmazione informatica è una delle competenze più richieste nel mercato del lavoro attuale: ma come iniziare? Esistono diversi corsi online per imparare JAVA, sia gratuiti che a pagamento, come ad esempio Codecademy: questo corso è stato fatto anche da dipendenti di Google, Facebook, Apple e della Nasa. Per chi invece preferisce delle video lezioni, suggeriamo udemy.

 

Le cose da tenere a mente

I linguaggi di programmazione sono moltissimi e cambiano anche in base alle tecnologie e alla loro evoluzione. Ciò non vuol dire che studiare l’impostazione Java sia per sé desueto - anzi, ad oggi questo codice “domina” oltre il 4% del mercato mondiale ed è uno dei linguaggi utilizzati da numerose multinazionali, alcune delle quali sono attive su tutored: è il caso, per esempio, di Avanade, Accenture, Altran e PwC.

In conclusione, oltre a questo linguaggio, è consigliato studiare e aggiornarsi su quelli di ultima generazione,  più utilizzati e richiesti dalle aziende, perché il lavoro di sviluppatore è garantito solo a chi riesce a mantenersi al passo con i tempi. 

Vedi tutti

Programmazione informatica: annunci di stage e lavoro