Tutored incontra Laura, Global People Organization&Acquisition Lead in TUI Musement

Tutored incontra Laura, Global People Organization&Acquisition Lead in TUI Musement image Tutored incontra Laura, Global People Organization&Acquisition Lead in TUI Musement
Pubblicato 22 Febbraio

Dal Lago Maggiore alla Cattolica di Milano, passando per Venezia fino ad arrivare a TUI Musement: il percorso di Laura Global People Organization&Acquisition Lead e 'viaggiatrice sfegatata'.


Tutored è il punto di incontro tra studenti, giovani laureati e aziende. All’interno della nostra piattaforma, i membri hanno la possibilità di scoprire gli sbocchi lavorativi in base al loro percorso di studi, conoscere grandi aziende e candidarsi alle numerose opportunità di stage, lavoro e graduate program. La nostra community è formata da giovani uniti dall'ambizione. Su Tutored, raccontiamo le loro storie ed esperienze, con l'obiettivo di ispirare i più giovani e dare un'idea concreta del mondo del lavoro.

 

In quale università hai studiato e quale percorso di studi hai scelto?
 

Ho studiato Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università Cattolica di Milano, un'esperienza di studio davvero molto arricchente soprattutto per una giovane ragazza che è cresciuta in un paesino sul Lago Maggiore: ricordo ancora le prime volte nella "metropoli" e l'emozione di avventurarsi in un mondo completamente nuovo!


Dopo la triennale avevo davanti due scelte: accedere all'Università degli Studi di Padova per proseguire con la Laurea Magistrale in Psicologia del Lavoro o...iniziare un Master alla Ca' Foscari di Venezia. Dopo serate di riflessioni, ho scelto la seconda ed eccomi qui oggi.


Quale attività extra-universitaria pensi sia stata davvero importante per la tua carriera?

Essendomi trasferita a Milano per gli studi, non mi sono mai dedicata solo allo studio e per questo ho sempre accompagnato l'università con attività lavorative. Ovviamente, ho fatto di tutto: cameriera, commessa, receptionist, segretaria, insomma, qualsiasi cosa potesse garantirmi un "ingresso economico". L'esperienza lavorativa più lunga durante gli studi è stata in Lush, come Sales Assistant.

Questo è stato fondamentale per la mia carriera dal momento che mi ha fatto appassionare e innamorare del mondo delle organizzazioni. Prima di iniziare a lavorare, mi ero iscritta a Psicologia con il sogno di intraprendere una carriera in ambito penitenziario, ma entrando nel mondo delle global organization dove la cultura aziendale è il motore del business, non ho più avuto dubbi su quella che era ed è la mia più grande passione: persone e organizzazione.


L'aver sperimentato attività nuove, imparare a prendere coscienza di sè stessi e delle proprie caratteristiche personali (che il lavoro spesso valorizza e mette in luce più rapidamente rispetto agli studi) è stato un passaggio fondamentale nella mia vita e nelle scelte che ciò ha comportato. 
Inoltre, avere avuto alle spalle una famiglia che ha spronato, valorizzato e appoggiato qualsiasi mia scelta, è stato l'ingrediente speciale  


Quanto è importante, secondo te, intraprendere un Master in ambito HR per lavorare in questo settore? 


Per me è stato importantissimo e consiglio a chiunque sia interessato ad una carriera in ambito HR di partire da questo. Il Master svolto a Venezia è stato per me formativo ma non solo, il contatto e la costante relazione con professionisti del settore, sono stati di immensa ispirazione. Un Master permette di mettere "mano" sulla professione, di comprenderne le dinamiche più complesse e di assureme consapevolezza di quale, tra i vari colori che caratterizzano il mondo HR, quello che più si intona con la nostra personalità.


Oggi lavori in Musement: come hai conosciuto questa realtà? 


L'ho conosciuta perché da fan del mondo travel e viaggiatrice sfegatata, per me è stato semplicemente amore a prima vista.


Provenivo dal mondo della consuleza, una realtà che mi ha dato moltissimo in termini di esperienza, conoscenza e crescita professionale ed è stato per me difficile immaginarmi con un altro cappello ma sentivo di aver bisogno di trovare la mia nuova dimensione.


Musement mi ha ricordato la cultura di Lush, dove i valori e la cultura aziendale non sono 4 parole scritte su un web ma sono realtà e ci sono persone meravigliose che contribuiscono a mantenerla.

 

Di cosa ti occupi in qualità di Global People Organization&Acquisition Lead in Musement?


Nonostante questo title di fatto me lo sono scelta, ogni tanto mi chiedo: ma è davvero rappresentativo di ciò che faccio? La risposta è: assolutamente no.

La nostra è una realtà in continua evoluzione e cambiamento, oggi ci chiamiamo TUI Musement e da scale up oggi siamo parte di un'azienda internazionale con un'ambizione veramente notevole. E' un'azienda dalla natura digital, e come ogni digital company ogni mese siamo pronti a cambiare, innovarci e migliorarci. Io in questo tempo mi sono presa cura di tantissimi progetti diversi insieme ad un Team meraviglioso: recruiting, organizzazione, reward, people development, ecc..

Essendo generalista, mi occupo di molte aree e attività diverse tra loro ed è proprio questo il bello!


Nella nostra community di oltre 500.000 utenti ci sono molto studenti e giovani laureati che vorrebbero lavorare nel mondo HR: un consiglio che daresti a chi vorrebbe seguire la tua strada?

Sperimentare, sperimentare, sperimentare! Il mondo HR è davvero un universo ricco di cammini diversi, è fondamentale approfittare dei primi anni di lavoro per capire quale, tra le varie possiibilità, è quella che fa per voi. Cercate di sfruttare al meglio ogni occasione tendendo occhi e cuore aperti verso il mondo ma soprattutto verso sé stessi. La consapevolezza che acquisirete durante le prime esperienze sarà fondamentale per realizzare poi il vostro sogno. Siate coraggiosi!   


Secondo te in quale ruolo in ambito HR ci sono più opportunità per un neolaureato?


Senza dubbio il delicato ruolo del recruiter. E' uno dei ruoli più complessi e ricercati proprio per la natura così eclettica che caratterizza questa professione. Inoltre è il ruolo per eccellenza dove, le vostre caratteristiche personali conteranno sempre molto di più che qualsiasi altra conoscenza specifica che avrete acquisito durante gli studi.  

Essere un recruiter tra l'altro, nel giro di davvero poco tempo, potrà darvi l'occasione di imparare moltissimo. Imparerete come gestire il vostro tempo, come lavorare per obiettivi, come relazionarsi al meglio con tante, tantissime persone diverse e questo vi darà una marcia in più nel poi intraprendere qualsiasi altro tipo di percorso.

In più, è una professione che vi mette in contatto con tantissime funzioni aziendali e questa visione, non potrà che essere fonte d'ispirazione preziosa nel vostro viaggio verso la consapevolezza del ruolo HR che più vi si addice   In bocca al lupo e non dimenticatevi di divertirvi, qualsiasi cosa scegliate di fare!

 

Sei un recruiter? Scopri come digitalizzare le strategie di employer branding e recruiting della tua azienda grazie a tutored. Attrai e assumi giovani talenti: scopri Tutored Business.

Ultime opportunità di carriera pubblicate su tutored
Vedi tutti
Vedi tutti