Università La Sapienza: perché iscriversi alla prima Università di Roma

Università La Sapienza: perché iscriversi alla prima Università di Roma image Università La Sapienza: perché iscriversi alla prima Università di Roma
Pubblicato 15 Giugno

Università La Sapienza: perché iscriversi alla prima Università di Roma


Studiare alla Sapienza: ci hai mai pensato? Cosa significa iscriversi alla prima Università di Roma


L’estate è finita ed è arrivato, inevitabile, il momento della scelta. Devi decidere a quale università iscriverti e trascorrere almeno i prossimi tre anni. E non è per niente facile. Sicuramente, fra tante idee, ti sarà passata per la mente quella di studiare all’Università La Sapienza, a Roma.

Sul suo conto se ne sentono tante, belle e brutte: l’ateneo più grande d’Europa con 115.000 iscritti, ma anche quell’università che fra gli anni ’80 e ’90 è finita sotto inchiesta per gli scandali sulla compravendita degli esami delle facoltà di Economia e di Giurisprudenza; l’università che ha 700 anni di storia e personaggi illustri, ma che è troppo grande e dispersiva; quella che ti dà tante occasioni, ma dove nessuno ti aiuta. È difficile, insomma, districarsi fra i luoghi comuni alla ricerca della verità.


I punti di forza dell’Università La Sapienza

Innanzitutto, la prima cosa di cui ti accorgi entrando alla Sapienza è che le “possibilità di fare” sono tantissime e da intendere in ogni direzione. L’insieme delle facoltà offre 250 corsi di laurea in tutto, cui si aggiungono i 200 master disponibili.

La materie sono variegate e i piani di studio lasciano molta libertà di scelta: in alcuni casi, ti permettono di spaziare anche fra i corsi di diverse facoltà. In più, puoi ottenere la possibilità di studiare all’estero: la Sapienza offre opportunità di studio e tirocinio in paesi europei ed extraeuropei. Non mancano poi i grandi nomi fra i docenti della Sapienza.

Se hai la passione per la musica o per il teatro, La Sapienza offre concerti e attività musicali a prezzo ridotto per i suoi studenti e vanta lunghi anni di ricerca nel campo dello spettacolo. Infine c’è lo sport a km 0: proprio a due passi dalla città universitaria lo stabilimento del Cus (Centro sportivo universitario), che ti permette di fare un po’ di movimento anche fra una lezione e l’altra.

 

Studiare alla Sapienza può essere anche molto faticoso

All’università La Sapienza non è tutto rose e fiori, d’altro canto. File interminabili – soprattutto a inizio anno accademico – pratiche smarrite, corsi che si accavallano: se decidi di studiare alla Sapienza, devi essere pronto anche a tutto questo.

In più, ti troverai sempre in mezzo a tantissime persone: potrebbe capitarti di sentirti spaesato, un numero in mezzo alla folla. Se pensi di essere pronto ad affrontare tutto questo, allora questa è l’università che fa per te. Anche perché, ti sarà capitato di sentirtelo dire, “la Sapienza è una scuola di vita”. E su questo non  ci sono dubbi.


Elisa Elia


Tutored è il punto di incontro tra studenti, neolaureati e aziende. Entra nella community di tutored per esplorare tutte le opportunità di stage, lavoro e graduate program in linea con i tuoi studi, leggere i consigli dei recruiter delle aziende attive su tutored per prepararti al meglio al tuo prossimo colloquio. 

Roma: annunci di stage e lavoro per giovani laureati
Vedi tutti
Vedi tutti