Laurea in Psicologia: gli sbocchi lavorativi e opportunità di carriera

Laurea in Psicologia: gli sbocchi professionali image Laurea in Psicologia: gli sbocchi professionali
Pubblicato 1 Aprile

Cosa fare con la laurea in Psicologia: gli sbocchi lavorativi e le opportunità di carriera.

Oltre alla professione di psicologo, chi studia Psicologia all’università e si chiede “cosa posso fare” dopo la laurea, ha in realtà molte opportunità di essere inserito o inserita in contesti aziendali privati e contesti altamente stimolanti dei servizi e della ricerca, anche nel mondo tecnologico e ICT.

Le migliori opportunità sono offerte a che non si fermi al titolo triennale di dottore in psicologia, ma c’è, come vedremo, una grande possibilità di guadagnare come consulenti nel settore industriale. Secondo i dati Almalaurea, infatti, lo stipendio medio base di un neo-laureato in psicologia si aggira attorno a poco più di 1000 euro al mese per i laureati magistrali: ma questo numero non deve preoccupare, perché gli introiti possono crescere moltissimo se si azzecca anche il comparto giusto in cui valorizzare le proprie conoscenze.

 

Gli sbocchi lavorativi per i laureati in psicologia: cosa offrono le aziende

Qui in Tutored, infatti, analizzando i dati di migliaia di candidati come te in fase di passaggio dall’Università al mondo del lavoro - o da azienda ad azienda - abbiamo capito che la differenza tra chi trova un posto e chi deve attendere è solo nella difficoltà di imboccare subito il percorso di ricerca giusto. 

Per quanto riguarda Psicologia, oggi i settori in cui si trova lavoro sono i seguenti:

- Consulenza e mondo Human Resources
- Enti pubblici, amministrazioni e tribunali
- Comparto Hi-tech e start-up del settore mental health
- Comunicazione e marketing

 

I profili ricercati

Ecco quindi i principali profili con background in psicologia ricercati dalle imprese e dalle organizzazioni della pubblica amministrazione:

 

Psicologo del lavoro 

Si tratta di un profilo che deve applicare le tecniche di analisi psicologica per valutare il benessere dei lavoratori all’interno di un’azienda. Spesso viene ricercato dai grandi gruppi specie in fase di selezione del personale in cui lo psicologo struttura assieme al recruiter le domande e la struttura del colloquio con i candidati. Ma le offerte di lavoro riguardano anche realtà in cui lo psicologo deve formare gli addetti in contesti ad alto stress, come gli operatori della sicurezza.

 

Recruiter o addetto/a alla selezione del personale

Qui il ruolo dello psicologo si sovrappone a quello del recruiter durante la selezione del personale per conto di società di lavoro interinale o di consulenza (come Adecco, Gi Group). Ma a differenza dello psicologo del lavoro, il compito del recruiter sarà quello di effettuare di persona i colloqui con i possibili candidati per una determinata posizione (leggi anche Lavorare nelle risorse umane). 

 

Consulente risorse umane ed HR specialist

In generale, chi ha una laurea in psicologia è il candidato ideale per essere inserito nel reparto Human Resources delle imprese, per organizzare e gestire il capitale umano e le dinamiche che si creano tra le persone all’interno di un’azienda. Il profilo del consulente HR è utile specie nelle divisioni che elaborano sistemi di welfare a beneficio dei lavoratori, perché in grado di riconoscere i bisogni, non solo materiali. Inoltre, anche l’industria delle moda (Gucci ne è un esempio) e della consulenza (qui un articolo sul mondo della consulenza), ad esempio, cercano psicologi! 

Scopri tutti gli annunci di stage e lavoro nel settore risorse umane ed HR pubblicati su tutored

 

Educatore o educatrice professionale

In questa veste chi ha una laurea in psicologia può essere assunto da cooperative e organizzazioni non profit che operino nel settore del sostegno e della formazione in contesti particolari. Normalmente un educatore o educatrice professionale gestisce i programmi formativi e didattici e le attività extra scolastiche sia in strutture con persone appartenenti a fasce protette (disabili, anziani) sia in ordinari istituti o realtà in cui semplicemente si debba intrattenere in modo stimolante e formativo gruppi di ragazzi. Ma sono anche le società di recruiting a ricercare i laureati in psicologia per inserirli nei programmi di formazione aziendali.

 

Addetto alla comunicazione - Social Community Manager

La laurea in psicologia può aprire le porte delle imprese private partendo da posizioni aperte nel settore comunicazione per cui non è richiesta solo preparazione in giornalismo ma anche la capacità di gestire il contatto con il pubblico e le public relations. Pensate ad esempio alla gestione della comunicazione in contesti ad alta frizione con il pubblico (dai trasporti del Gruppo FS o Italo alle compagnie aeree fino agli URP, gli uffici relazioni con il pubblico della P.A.) e che hanno bisogno, soprattutto sui social, di esperti di comunicazione psicologica (leggi anche Il social media manager, spiegato bene).

Scopri tutti gli annunci di stage e lavoro nel settore marketing e comunicazione pubblicati su tutored


Psicologo Marketing Specialist per la pubblicità e la politica

E’ un ruolo a cui non si pensa subito dopo una laurea in psicologia, eppure lo specialista in tecniche psicologiche applicate al marketing è richiestissimo sia dalle società di consulenza che svolgono indagini di mercato per conto di grandi clienti, sia dai think thank e dai gruppi politici per strutturare campagne di promozione vincenti per i propri candidati (leggi anche la posizione del Consiglio dell’Ordine degli Psicologi e Lavorare come Digital Marketing Specialist).  

 

Psychologist Hi-Tech Specialist

E’ una posizione offerta dalle aziende tecnologiche che basano la propria innovazione sullo sviluppo delle neuroscienze. In questo caso il profilo lavora nel settore delle tecnologie applicate al mondo mental-health con vari gradi di complessità e deve contribuire con ricerche e analisi alla messa a punto di un prodotto o di un servizio (ed. esempio una app per fare yoga o calmarsi in caso di stress). Per questo sono soprattutto le start-up ad assumere (qui un elenco di quelle più attive nel campo).


Psicologo Asl o in strutture mediche pubbliche

Non va disdegnato anche un lavoro come psicologo inserito in strutture pubbliche, come Asl, ospedali, centri di cura e di assistenza sociale. In questo caso il lavoro viene offerto tramite concorso pubblico come psicologo o dirigente di psicologia presso il comune o l’ente che è in cerca di quella risorsa, ma ci si può preparare ottenendo anche stage e internship in quelle stesse organizzazioni (offerti tramite aziende come Gi Group). 


Psicologo e criminologo

E il ruolo adatto a chi vuole lavorare per profilare soggetti coinvolti in indagini e più in generale per mettersi al servizio dei tribunali e delle forze dell’ordine. Ma non solo: criminologia e psicologia sono competenze richiesta dalle imprese che lavorino nel settore della sorveglianza Anche se il percorso per diventare psicologo e criminologo richiede una formazione specialistica post laurea, consente l’accesso a concorsi pubblici e di candidarsi in posizioni da consulente per gli organi investigativi e di polizia (per saperne di più visita il sito della Società Italiana di Criminologia). 


Psicoterapeuta

E’ la specializzazione che si può conseguire dopo una laurea in psicologia, e rispetto a uno psicologo permette di avere una preparazione e anche una qualifica più elevata perché può applicare specifiche tecniche e trattamenti che invece sono preclusi allo psicologo. Lavora spesso come libero professionista, ma anche in questo caso può accadere a concorsi nella pubblica amministrazione (ospedali e strutture per il disagio mentale).

 

Le migliori lauree in  Psicologia

Il Censis stila ogni anno la classifica delle migliori università per facoltà o percorso di studi. Psicologia in genere si suddivide in percorsi triennali e biennali e gli elenchi sono composti dividendo anche atenei pubblici e atenei privati. Tutored ha già spacchettato per te i dati e puoi trovare gli elenchi completi qui. Intanto accenniamo alle migliori 10 università statali di Psicologia:

1. Università degli Studi di Torino 
2. Università degli Studi di Bologna 
3. Università degli Studi di Trento 
4. Università degli Studi di Padova 
5. Università degli Studi di Pavia 
6. Università degli Studi di Trieste 
7. Università degli Studi di Milano Bicocca 
8. Università degli Studi di Genova 
9. Università degli Studi di Pisa 
10. Università degli Studi di Roma La Sapienza 

 

Con quanti altri profili devo competere per un posto di lavoro?

Secondo il report sul fabbisogno di personale curato da Unioncamere-Excelsior, per il periodo 2019-2023 ci saranno tra i 64 mila e i 72 mila nuovi posti di lavoro per chi una preparazione psicologico-letteraria. Una buona prospettiva, dunque, se si pensa che i laureati saranno 59 mila circa nei prossimi anni.

 

Tutored è il punto d'incontro tra studenti, giovani laureati e aziende: una piattaforma digitale studiata per far incontrare giovani e aziende che offrono opportunità di lavoro. Grazie al suo network composto da 500 mila utenti e 50 tra aziende e multinazionali offre un punto di vista privilegiato per chi ha bisogno di orientarsi con chiarezza nella giungla del lavoro.

Psicologia: stage e lavoro per giovani laureati
Vedi tutti
Vedi tutti