Tommaso: da Sorrento a capogruppo di un'associazione in Bocconi

Tommaso: da Sorrento a capogruppo di un'associazione in Bocconi image Tommaso: da Sorrento a capogruppo di un'associazione in Bocconi
Pubblicato 20 Marzo

Tommaso: da Sorrento a capogruppo di un'associazione in Bocconi


"La costante voglia di mettersi sempre in gioco"


La costante voglia di cogliere diverse opportunità e di mettersi sempre in gioco, uscendo dalla propria zona di comfort, contraddistinguono il percorso universitario di Tommaso, studente laureando del master in management presso ESCP Europe Business School.

Il percorso formativo di Tommaso inizia con il trasferimento a Milano dopo il liceo, da Sant'Agnello, un piccolo paesino di 9000 abitanti nella penisola Sorrentina. Con tanta ambizione, molti sogni ma altrettanta insucurezza Tommaso inizia il proprio percorso triennale all'Università Bocconi. E' stato un'impatto complesso il trasferirsi a Milano, con pochi persone conosciute, in un contesto molto internazionale e di metropoli come Milano, caotica e piena di opportunità rispetto al piccolo paese dal quale proveniva.

"Inizialmente, in Bocconi mi sentivo come un pesce fuor d'acqua. Sono venuto quasi da solo in un contesto totalmente diverso, pieno di gente, molto più ampio e internazionale. In un attimo sono stato catapultato in un nuovo universo. In più, i primi risultati non sono stati entusiasmanti e il riuscire poi successivamente a integrarmi con i compagni, formare importanti amici e andare bene in università è stata una grande soddisfazione personale."

Durante i tre anni in Università, Tommaso si è integrato molto in Università ed è riuscito a divenire capogruppo di un'associazione di rappresantanza dell'università.

"Fu una esperienza molto formativa perchè mi ha permesso di gestire progetti e persone e di organizzare molti eventi di questa associazione."

L'idea di cambiare però è sempre stata propria di Tommaso, che, per la laurea magistrale, decide di iscrivere all'ESCP, famosa business school francese, perseguendo l'obiettivo di studiare all'estero ed uscire dai confini Italiani.

"Penso che avere un profilo internazionale, conoscere diverse culture e modi di pensare sia fondamentale per chi studi e abbia intrapreso un percorso di management, e ti faccia crescere molto."

Nel frattempo, Tommaso ha voluto arricchire il proprio percorso con delle esperienze lavorative. Molto appassionato al mondo innovazione e tecnologia, ha fatto uno stage in una startup durante il secondo anno, per poi continuare in questo ecosistema, lavorando in un accelleratore di startup a Londra durante l'estate dopo il primo anno di master. Adesso sta svolgendo uno stage presso Accenture, dove ricopre il ruolo di managment consultant nella divisione Energy.

"Sono state esperienze molto complentari. Nelle prime due, relative all'ecosistema startup e innovazione, ho avuto molte responsabilità sui progetti, si lavorava molto individualmente mentre in quest'ultima esperienza, in Accenture, il lavoro è molto più dinamico, in team di progetto dove si hanno responsabilità minori."

Nel lungo periodo, il sogno è quello di creare la propria startup, dopo aver acquisito dell'esperienza e diverse competenze a livello aziendale.

Vedi tutti

Le opportunità di carriera più popolari su tutored