Tutored incontra Tommaso, Brand Manager in Menarini

Tommaso, Brand Manager in Menarini image Tommaso, Brand Manager in Menarini
Pubblicato 2 Febbraio

Dall'esperienza a Lisbona a quelle in contesti multinazionali: ecco il percorso di Tommaso, Brand Manager in Menarini


Tutored è il punto di incontro tra studenti, giovani laureati e aziende. All’interno della nostra piattaforma, i membri hanno la possibilità di scoprire gli sbocchi lavorativi in base al loro percorso di studi, conoscere grandi aziende e candidarsi alle numerose opportunità di stage, lavoro e graduate program. La nostra community è formata da giovani uniti dall'ambizione. Su Tutored, raccontiamo le loro storie ed esperienze, con l'obiettivo di ispirare i più giovani e dare un'idea concreta del mondo del lavoro.


In quale università hai studiato e quale percorso di studi hai scelto?
 

Ho iniziato il mio percorso presso l’Università di Siena. Durante la laurea triennale, ho preso parte al programma ERASMUS.

Durante questo percorso mi sono appassionato al marketing, per cui la scelta una volta terminata la laurea triennale è stata molto naturale e mi sono iscritto alla laurea specialistica in marketing presso l’Università LUISS Guido Carli a Roma. 

Questi sono stati 2 anni cruciali sia dal punto di vista personale che professionale, in cui sono riuscito a settare in maniera chiara i miei obiettivi e ciò che sarei voluto diventare da “grande”.

Hai svolto parte del tuo percorso universitario all'estero. Quale meta hai scelto e perchè?

La grandissima opportunità di mobilità che la nostra generazione ha davanti è il più grande dono che abbiamo a disposizione. Durante la mia triennale ho ottenuto una borsa di studio ERASMUS presso l’Universidade Nova de Lisboa in Portogallo.

Avevo sempre avuto il desiderio non solo di viaggiare, ma soprattutto di confrontarmi con una quotidianità diversa dalla mia e lontana dagli agi a cui la maggior parte di noi è abituata. Ripensandoci oggi credo che l’intraprendere un percorso del genere fosse un naturale sviluppo per me.

Sento di non esagerare a definire che questa esperienza sia quella che più inciso per la mia crescita, che mi ha permesso di mettermi in gioco e soprattutto che mi ha messo di fronte a circostanze totalmente inusuali per me. I confronti culturali che si sviluppano in questo contesto non si limitano alle mere questioni linguistiche, bensì si inseriscono all’interno di un processo di crescita personale, permettendoti di diventare più consapevole di ciò che sei e soprattutto di ciò che vuoi diventare.

A prescindere dal fatto che si tratti di un’esperienza di studio, di lavoro, personale o altro, credo che intraprendere un percorso internazionale sia un requisito fondamentale per noi che oggi viviamo una realtà sempre più interconnessa, ma soprattutto per chi un domani vorrà mettersi alla prova in un contesto, che può essere una multinazionale, internazionale e dinamico.

Oggi lavori in Menarini Group. Come ci sei arrivato e come si sono svolte le selezioni?  
 

Sono arrivato in Menarini 3 anni fa. In quel momento mi trovavo all’ultimo anno di specialistica, e stavo effettuando uno stage in TIM. 

Le selezioni si sono svolta prima tramite un colloquio telefonico e successivamente con due colloqui in azienda prima con HR e successivamente con il Marketing Manager. 

Dopo anni in giro per l’Europa e per l’Italia, la grande opportunità che Menarini mi stava dando rappresentava per me la possibilità di avvicinarmi nuovamente a casa, sposandosi con la mia priorità che è quella di svilupparmi e crescere come manager in una dimensione internazionale e dinamica, che mi permette costantemente di confrontarmi con realtà e situazioni diverse.


Di cosa ti occupi in qualità di Brand Manager in Menarini Group?
 

Oggi mi trovo a gestire in qualità di Brand Manager la linea di integratori Sustenium, un brand leader nella propria categoria.

In qualità di brand manager mi occupo della creazione e dello sviluppo della gestione dei piani strategici del brand, della creazione di piani di sviluppo e del lancio di nuovi prodotti, analisi dei dati della competition e del mercato, sviluppo di asset TV e per gli altri canali, gestione della visibilità sui punti vendita, ma soprattutto grande importanze ha lo studio e la comprensione del consumatore e dei suoi needs.

Sicuramente è un ruolo estremamente dinamico e dove non ci si annoia mai!


Il lavoro del Brand Manager è molto ambito tra gli studenti e i giovani laureati della nostra community: un consiglio che ti senti di dare a chi vorrebbe seguire la tua strada?
 

Credo che il ruolo del Brand Manager sia assolutamente una grande opportunità per chi vuole entrare nel mondo del business.

A tutti i ragazzi che oggi vogliono intraprendere questa strada, consiglio di non spaventarsi di fronte alle difficoltà, che sicuramente incontreranno, ed alle responsabilità. Le soddisfazioni che arriveranno ricompensano tutti i sacrifici fatti!

Le sfide che questo ruolo pone davanti sono tante, ma ti permette allo stesso tempo di crescere in maniera rapida, sia umanamente che professionalmente, e soprattutto ti permette di entrare nel mondo del business nel senso vero del termine.


Sei un recruiter? Scopri come digitalizzare le strategie di employer branding e recruiting della tua azienda grazia a tutored. Attrai e assumi giovani talenti: scopri Tutored Business.

Ultime opportunità di carriera pubblicate su tutored
Vedi tutti
Vedi tutti