L’Università degli Studi dell’Insubria – Uninsubriaè stata istituita il 14 luglio 1998. Ha la particolarità di essere una delle prime Università italiane a sperimentare un nuovo modello organizzativo. Presentando l’originale sistema a rete di tipo bipolare, contempla la presenza di due sedi principali, Como e Varese, e di una satellite sotto l’unico logo della Universitas Studiorum Insubriae.

L’ateneo ha scelto di identificarsi con il nome del territorio sul quale viveva l’antica popolazione celtica degli Insubri. Ricomprendeva parte delle province di Como e di Varese, nonché del vicino Canton Ticino. Il nome “Insubria”, infatti, è stato utilizzato per più di cinque secoli per indicare questo territorio specifico dell’area lombarda, del quale l’Uninsubria intende diventare punto di riferimento.

Uninsubria, il sigillo

Il sigillo vincitore è stato realizzato da Paul Scharff. Un valente grafico olandese che viveva a Cittiglio, illustratore di numerosi libri della Mondadori e testi per la De Agostini.
La proposta grafica finale, in colore verde, nelle intenzioni dei vertici dell’università richiama la ricca vegetazione della terra insubre. Su fondo bianco, è la stilizzazione di due corsi d’acqua confluenti, dai quali prende vita il fiume centrale che taglia e unisce le due aree lacustri e fertilizza la terra circostante.
“Allo stesso modo l’UninsubriaUniversità Insubria – è stato spiegato – è chiamata a fertilizzare culturalmente il territorio in cui ha sede”.
“L’autore ed i suoi collaboratori hanno effettuato una preliminare indagine storica e geografica sul territorio insubre. Un’area di comuni radici storiche, culturali ed economiche, con monti, fiumi, laghi e boschi che creano un’omogeneità naturale.”

Il simbolo grafico, nell’intenzione dell’artista, dovrebbe tener conto del passato e del presente. Anticipando un futuro di cui l’Università degli Studi dell’Insubria rappresenta una vigorosa premessa.
Dopo l’esame di numerosissime immagini di reperti archeologici di scavi in terra varesina e comasca, l’attenzione si è soffermata su due reperti.  Entrambi presentano lo stesso motivo meandrospirale. Si tratta di una pintadera, sorta di timbro usato a scopo rituale, proveniente dall’Isolino Virginia, sul lago di Varese, e di una presacon volto umano, rinvenuta a Montano Lucino, in provincia di Como.

Studiare all’Uninsubria

  • Dipartimento di biotecnologie e scienze della vita – DBSV
  • Dipartimento di diritto, economia e culture – DiDEC
  • Dipartimento di economia – DiECO
  • Dipartimento di scienza e alta tecnologia – DISAT
  • Dipartimento di scienze teoriche e applicate – DISTA

Leggi anche i suggerimenti per iniziare al meglio il nuovo anno accademico all’Uninsubria!

Biotecnologie e scienze della vita
Scienze teoriche e applicate
Scienza e alta tecnologia
Economia
Diritto, Economia e Culture