Tutored incontra Vittoria, International Sales Manager in Treedom

Tutored incontra Vittoria, International Sales Manager in Treedom image Tutored incontra Vittoria, International Sales Manager in Treedom
Pubblicato 29 Luglio

Una laurea in Economia a Bari, una Magistrale in 4 Università diverse, AIESEC e tanto altro. La storia di Vittoria, International Sales Manager in Treedom.

 

Tutored è il punto di incontro tra studenti, giovani laureati e aziende. All’interno della nostra piattaforma, i membri hanno la possibilità di scoprire gli sbocchi lavorativi in base al loro percorso di studi, conoscere grandi aziende e candidarsi alle numerose opportunità di stage, lavoro e graduate program. La nostra community è formata da giovani uniti dall'ambizione. Su Tutored, raccontiamo le loro storie ed esperienze, con l'obiettivo di ispirare i più giovani e dare un'idea concreta del mondo del lavoro.

 

In quale università hai studiato e quale percorso di studi hai scelto?


Mi sono laureata in Economia Aziendale all'Università di Bari, e poi ho scelto un percorso internazionale con l'EMBS (European Master in Business Studies), un corso di laurea un po' particolare, una joint degree della durata di due anni organizzata da quattro università in Europa: l'Università di Trento in Italia, l'IAE Savoie Mont Blanc in Francia, l'Università di Kassel in Germaia e l'Università di León in Spagna. Ho fatto parte di una classe di 27 studenti di diverse nazionalità, e ogni semestre abbiamo cambiato paese per frequentare corsi in tutte e quattro le università. I focus principali dei corsi erano marketing & sales, ma abbiamo trattato anche materie come macroeconomia, finanza e sostenibilità, coprendo tanti aspetti aziendali a 360 gradi. 

 

Quanto è importante secondo te fare un'esperienza di studi all'estero?

Non credo sia importante, ma essenziale. L'interfacciarsi con metodi d'insegnamento diversi da quelli italiani, avere l'opportunità di perfezionare una o più lingue straniere, far parte di una classe multicultirale dove ogni studente porta una prospettiva nuova sono tutte esperienze fondamentali. Studiare all'estero migliora la tua autonomia, ti rende più dinamico e sviluppa una buona capacità di adattamento e flessibilità, che in futuro saranno soft skills sicuramente utili in qualsiasi lavoro. 


Quale attività extra-universitaria pensi sia stata davvero importante per la tua carriera? 


I 3 anni di esperienza in AIESEC hanno sicuramente fatto la differenza. AIESEC è la più grande associazione studentesca al mondo, e ha come obiettivo principale quello di creare giovani leader per un futuro migliore. È stata fondata su principi di diversità e inclusione, e per questo la sua attività principale si basa sull'organizzazione di scambi di volontariato in giro per il mondo.

Io sono entrata in AIESEC durante il mio primo anno di università, nella sede di Bari (ce ne sono più di 20 in tutta Italia) e devo dire che, nonostante non sia stato sempre facile conciliare gli studi con l'impegno all'interno dell'associazione, ne è assolutamente valsa la pena. AIESEC è strutturata come una vera e propria azienda, e ti insegna a saper essere proattivamente parte di un team che lavora verso un obiettivo comune. Credo che in Italia sia una delle migliori esperienze extra curriculari che si possa fare.


Un consiglio che ti senti di dare a chi sta studiando in questo momento?


Trovate un equilibrio tra studio ed esperienza, perchè ci sono cose che purtroppo sarà difficile fare quando finirete gli studi e inizierete a lavorare. Viaggiate, fate esperienze di lavoro o volontariato all'estero tra una sessione e l'altra, anche se non c'entrano nulla con ciò che state studiando. Anche se questo significa dover rimandare un esame. Fate in modo di sentirvi carichi per il mondo del lavoro una volta finiti gli studi, non spaventati. 


Oggi lavori in Treedom: puoi raccontarci di questa interessante realtà e di come ci sei arrivata?

Dire che in Treedom piantiamo alberi è riduttivo. Ciò che ci preme è piantare l'albero giusto, nel posto giusto, al momento giusto e assicurarci che cresca arricchendo il terreno in cui è stato piantato e avendo un reale impatto positivo, sia ambientale che sociale. Treedom è l'unica piattaforma al mondo che geolocalizza e fotografa tutti gli alberi piantati, operando in massima trasparenza e permettendo agli utenti di seguire la storia dei propri alberi online.

Ho conosciuto Treedom quando ero stagista nell'area marketing in un'azienda olandese, GRESB, che aveva deciso di creare una foresta aziendale. C'è stata subito sintonia con Susanna, l'Head of Corporate Partnerships in Treedom, e dopo il progetto siamo rimaste in contatto finchè non c'è stata occasione per fare un colloquio. Treedom è una realtà bellissima non solo dal punto di vista professionale, ma anche umano: incredibilmente attenti al benessere dei propri dipendenti, ti fanno sentire davvero a casa e offrono tanta oppotunità di crescita.


Di cosa ti occupi in qualità di International Sales Manager in Treedom?


Mi occupo principalmente delle collaborazioni con le medio/grandi aziende che creano una foresta aziendale con Treedom, contribuendo alla realizzazione di progetti agro forestali in tutto il mondo. Che sia per green branding, CSR, co-marketing, compensazione di CO2, o coinvolgimento dei propri stakeholders, ogni azienda viene accompagnata nella creazione della propria foresta a 360 gradi e supportata soprattutto nell'ambito della comunicazione. Essendo basata ad Amsterdam, ho un focus internazionale e mi occupo anche di sviluppare il mercato nella regione del Benelux.

 

Nella nostra community composta da 500.000 utenti, ci sono numerosi studenti e giovani laureati che vorrebbero intraprendere una carriera come la tua: un consiglio che daresti a chi vorrebbe seguire la tua strada?


Cercate di sviluppare il vostro network più che potete, di farvi conoscere ed apprezzare da chiunque entri in contatto con voi. È proprio grazie alle piccole conversazioni extra con l'Head of Sales di Treedom, durante le quali parlavamo di Treedom in generale e delle mie aspirazioni, che lei si è ricordata di me l'anno successivo! Inoltre, sfruttate piattaforme come LinkedIn per trovare delle connessioni utili con persone che magari lavorano proprio nell'ambito che interessa a voi. E non abbiate paura di mandare candidature spontanee alle aziende che vi affascinano di più, non tutto è sempre online!

 

Sei un recruiter? Scopri come digitalizzare le strategie di employer branding e recruiting della tua azienda grazie a tutored. Attrai e assumi giovani talenti: scopri Tutored Business.

Economia: stage e lavoro per giovani laureati
Vedi tutti
Vedi tutti