Alla LUMSA si studiano i Big Data: un esame per tutti gli studenti magistrali

L’espressione “Big Data” fa pensare subito all'economia, all'informatica e alla statistica. Non è tuttavia un tema di stampo prettamente tecnico scientifico, ma trasversale a tutti i settori.

All’Università LUMSA, considerata l’importanza e la multidisciplinarietà dell’argomento, è stato attivato il nuovo corso “Big Data: innovazione, regole, persone”, rivolto agli studenti appartenenti a tutti i suoi corsi di laurea magistrali e a ciclo unico, utile per fornire conoscenze appropriate sulle opportunità che i Big Data possono offrire in campo economico, giuridico, sociale ed educativo.

Questo progetto è una novità assoluta per un ateneo umanistico in Italia, ma si inserisce perfettamente nel progetto che vede la LUMSA protagonista dello sviluppo di un polo educativo innovativo e di riferimento per il centro Italia.

Cosa sono i Big Data?

Quando si parla di Big Data ci si riferisce alla capacità di elaborare, analizzare e usare l’imponente mole di informazioni che noi tutti produciamo continuamente. I Big Data sono una vera e propria necessità gestionale per qualsiasi tipo di organizzazione perché sono la chiave della competitività, della crescita, del business e dell’innovazione. Grazie ai Big Data si possono capire le reazioni dei clienti, la loro percezione dei prodotti e dei brand e ciò che li spinge ad acquistare un certo servizio o un determinato prodotto.

Lo storico di informazioni ottenute è talmente ampio e preciso da consentire simulazioni predittive accurate, nonché di personalizzare quanto più possibile le strategie d’azione e i modelli di business. Con il corso “Big Data: innovazione, regole, persone” l’Università LUMSA mira a offrire una formazione innovativa e più vicina alle esigenze del mondo del lavoro.

Big Data: conoscerli imparando dai professionisti del settore

La didattica interdisciplinare è arricchita da laboratori, case study e dalla partecipazione attiva di professionisti che lavorano con i Big Data al più alto livello (Google, LVMH, Garante per la Privacy, Antitrust, AGCOM, ecc.) che organizzeranno approfondimenti su temi di massima attualità: Fintech e Insurance-Tech, Smart Cities, Bioetica.

Quello che si ottiene al termine del corso è una formazione economico-giuridica ad ampio spettro che facilita l’inserimento in realtà aziendali ed amministrative che utilizzano i Big Data.

Il corso è dedicato agli studenti LUMSA dei corsi di laurea magistrale o dell’ultimo biennio dei corsi a ciclo unico di tutti i Dipartimenti dell’Ateneo (anche in modalità e-learning) e si svolge durante il secondo semestre con 40 ore di lezione. Inoltre, per gli studenti più meritevoli è prevista l’attivazione di uno stage.

Al corso in Big Data della LUMSA possono iscriversi anche laureati o professionisti: per info, scrivere a bigdata@lumsa.it.

Découvrir Tutored!