Tutored
4/04/2018
Quali sono i cibi che aiutano a studiare?

Sappiamo bene cosa vuol dire studiare e soprattutto quanto sforzo richieda al fisico e alla mente. L’attività intellettuale richiede concentrazione e nei momenti in cui si è sottoposti a prove ed esami l’impegno diventa maggiore e lo studente rischia di cedere allo stress (nel 99% dei casi è così!). Ed è proprio lo stress che ci fa chiudere lo stomaco e stare a digiuno o ci fa bere bevande super eccitanti come il caffè, coca cola ecc.., o merendine, dolci e snack super calorici per “farci riprendere”. Queste abitudini alimentari lì per lì ci fanno stare meglio ma alla lunga i loro effetti sono tutt’altro che favorevoli…bruciore allo stomaco, insonnia, mal di testa, pressione alta!!

Una alimentazione sana e corretta invece è da aiuto in momenti di forte concentrazione ma questo non vuol dire privarsi delle cose che ci piacciono. Vuol dire invece pasti regolari, nutrienti ma leggeri, per non faticare l’apparato digerente, che garantiscano comunque un buon apporto di energia. Esistono dei cibi migliori di altri per studiare perché agiscono sul cervello migliorandone le prestazioni. Allora quali sono i nutrienti che aiutano a tenere il nostro cervello in allenamento e fanno bene alla nostra mente? Leggi qui sotto quali sono i 10 cibi che aiutano a studiare!

1. CEREALI INTEGRALI:

Farro, orzo, miglio e avena e cerali integrali in chicco sono amici della concentrazione e dello studio. Al contrario dei carboidrati raffinati, come il pane bianco e la pasta, che creano sonnolenza e disattenzione, i cereali migliorano le funzionalità del cervello;

2. PESCE:

I più consigliati sono i pesci di piccole dimensioni, come sgombri, sardine, alici, perché meno inquinati dal mercurio, nemico del sistema nervoso. Il pesce azzurro è ricco di grassi buoni,gli Omega 3, che sono fondamentali per lo sviluppo del sistema nervoso inoltre è ricco di vitamina B.

3. FRUTTA SECCA:

Pistacchi, mandorle, noci e nocciole contengono alti livelli di acidi grassi essenziali che aiutano il cervello a funzionare in maniera perfetta inoltre hanno un effetto distensivo e calmante;

4. FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE:

Ricchi di Sali minerali e antiossidanti sono importantissimi per combattere i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cerebrale.

Ormai è sempre più difficile trovare frutta e verdura di stagione buone e veramente bio.  Sia in Europa che in America si sono diffuse diverse società che offrono servizio di delivery di ortaggi come Marley Spoon o Cortilia. Perfette per uffici o se avete poco tempo a disposizione per la spesa perchè è possibile scegliere sia i prodotti che gli orari di consegna e sottoscrivere abbonamenti con consegne settimanali, così scegli tutto una volta e poi ricevi a casa frutta e verdura prima ancora che tua madre possa dire: "stai mangiando un po' di verdura?".

5. TE’ VERDE:

Grazie alle capacità antiossidanti combatte i radicali liberi ed è un forte alleato per la concentrazione e contrasta la stanchezza mentale.

In Giappone è conosciuto da almeno 4000 anni. Ne esistono infinite varietà che dipendono dal tipo di lavorazione delle foglie, dalla crescita della pianta e dalla posizione geografica in cui si coltiva.

Per dei benefici evidenti è necessario bere dalle 3 alle 5 tazze al giorno.

6. UOVA:

Si è dimostrato che le uova contengono colina, una sostanza che è necessaria per la trasmissione degli impulsi nervosi e che quindi fa lavorare il cervello più velocemente.

Ammettiamolo a noi stessi, la cosa comoda delle uova è che sono il cibo emergenza, si prepara in poco tempo e permette mille variazioni sul tema: frittate, uova alla coque, al tegamino, sode o strapazzate, alla Benedict o Royal per i brunch...

7. ACQUA:

Essendo il nostro cervello composto per l’85% di acqua , essere disidratati anche per poche ore può compromettere le capacità del cervello e di apprendimento. Due litri di acqua al giorno sono l’ideale.

8. LEGUMI:

Fagioli, ceci e lenticchie aiutano a ricordare perché ricchi di acido folico e hanno una notevole quantità di proteine che aiutano a studiare più velocemente e meglio.

9. FRUTTI ROSSI:

Rallentano l’invecchiamento cerebrale grazie agli antiossidanti che agiscono contro i radicali liberi e migliorano le capacità cognitive.

Perfetti da mangiare come spuntino quando si studia (o come glassa della cheesecake per i golosi come noi).

10. CIOCCOLATO FONDENTE:

Il cacao fa bene alla memoria e aiuta l’apprendimento cognitivo grazie ai flavonoli e contiene uno stimolante naturale, come la caffeina, che aumenta la concentrazione. E poi fa bene anche all'umore ;)

Il cioccolato fa bene. Punto.

 

Volete un cervello sano e veloce a prova di studio? Consumate questi alimenti che hanno dimostrato avere degli effetti benefici e sarete in grado di affrontare ore ed ore di studio!

 

 

Découvrir Tutored!