3/02/2019

#UniversityLife | Quali sono i cibi che aiutano a studiare?

#UniversityLife. Ogni settimana, pubblicheremo un post con consigli specifici, curiosità e informazioni sul mondo universitario: classifiche delle migliori università, consigli pratici su come 'sopravvivere', gli esami più difficili e tanto altro.

--

Quali sono i cibi che aiutano a studiare?

"Non riesco a studiare". Quante volte hai detto questa frase? Cali di attenzione, colpi di sonno e mal di testa minano la concentrazione di tutti gli studenti. Eppure, ti è mai capitato di riuscire a porre rimedio semplicemente.. mangiando? Sembra assurdo, soprattutto perché nei periodi prima dell'esame a molti si chiude lo stomaco, a molti altri si apre come una voragine. Nell'uno o nell'altro caso, la dieta incredibilmente incide sul tuo profitto - oltre che sulla salute!

Oltre a consumare pasti regolari, nutrienti ma leggeri, ne esistono alcuni nello specifico che aiutano a studiare!

Non riesco a studiare: i pasti principali

1. CEREALI INTEGRALI:

Farro, orzo, miglio e avena e cerali integrali in chicco sono amici della concentrazione e dello studio. Al contrario dei carboidrati raffinati, come il pane bianco e la pasta, che creano sonnolenza e disattenzione, i cereali migliorano le funzionalità del cervello;

 

2. PESCE:

I più consigliati sono i pesci di piccole dimensioni, come sgombri, sardine, alici, perché meno inquinati dal mercurio, nemico del sistema nervoso. Il pesce azzurro è ricco di grassi buoni,gli Omega 3, che sono fondamentali per lo sviluppo del sistema nervoso inoltre è ricco di vitamina B.

3. FRUTTA SECCA:

Pistacchi, mandorle, noci e nocciole contengono alti livelli di acidi grassi essenziali che aiutano il cervello a funzionare in maniera perfetta inoltre hanno un effetto distensivo e calmante;

 

4. FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE:

Ricchi di Sali minerali e antiossidanti sono importantissimi per combattere i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cerebrale.

Sia in Europa che in America si sono diffuse diverse società che offrono servizio di delivery di ortaggi come Marley Spoon o Cortilia. Perfette per uffici o se avete poco tempo a disposizione per la spesa perchè è possibile scegliere sia i prodotti che gli orari di consegna e sottoscrivere abbonamenti con consegne settimanali.

Se invece avete a disposizione un mercato Coldiretti vicino casa non siate pigri e nel weekend approfittate per una passeggiata e degli acquisti davvero gustosi a Km zero.

5. UOVA :

Si è dimostrato che le uova contengono colina, una sostanza che è necessaria per la trasmissione degli impulsi nervosi e che quindi fa lavorare il cervello più velocemente.

6. LEGUMI:

Fagioli, ceci e lenticchie aiutano a ricordare perché ricchi di acido folico e hanno una notevole quantità di proteine che aiutano a studiare più velocemente e meglio.

Non riesco a studiare: colazione e merenda

Oltre ai pasti principali, ci sono dei cibi che è conveniente mangiare anche durante la giornata a questo scopo. Soprattutto in pausa dallo studio! Innanzitutto, il the verde. Grazie ai suoi antiossidanti, combatte i radicali liberi contrastando la stanchezza mentale. Inutile a dirlo, anche la semplice acqua è fondamentale: il nostro cervello ne è composto per l'85%.

Ne saranno contenti i più golosi: nella lista sono inclusi i frutti rossi e la cioccolata fondente. I primi Rallentano l’invecchiamento cerebrale grazie agli antiossidanti che agiscono contro i radicali liberi e migliorano le capacità cognitive. Il cacao, invece, aiuta l’apprendimento cognitivo grazie ai flavonoli.

 

Prossimo articolo della rubrica #UniversityLife: I migliori generi di musica per studiare

Discover Tutored